Un crampo avverti a prima mattina,
frutto dei bagordi del giorno prima,
la sveglia non ha ancora suonato,
ti alzi più del solito assonnato.

Nel bagno il giorno ancora non c'è.
senza occhiali confondi water con bidè
poi ti siedi e aspetti qualcosa,
che non avrà certo profumo di rosa.

Qualcosa inizia intanto a farsi sentire,
contro la panna del di' prima vai a inveire,
un odore pungente interrompe l'impasse,
la toilette diventa una camera a gas.

Evacuando il dolore di pancia va via,
sul fondo del water intravedi una scia,
decidi quindi di terminar questa poesia,
è giunto il momento di far pulizia.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 272 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Guardo il cielo
E mi afferro ad un filo d'erba
Per non cascare
Nell'immensità dell'universo
Crescevo sotto l'infinito
Ed un turbinio di stelle
Accompagna la mia veglia
Quando riguardavo la mia immagine
Sotto l'orsa a studiar le carte
Vedevo tutto diverso
Come se nel cielo
Il lento muover delle stelle
Avesse cambiato verso.
Così rimembro io
La perduta voce
Di quell'amore che volle
Lasciarmi solo
Ma più tremendo
Insieme con il corso
Del cielo trepidante
Ed il filo d'erba che mi sostiene
Cambia al variare della stagione.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 115 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La casa cambia forma e colore,
nuovi inquilini tornano a dar calore,
per undici mesi in letargo in cantina,
rieccoli a casa tra salone e cucina.

Escono dal cartone alla spicciolata,
tra i bambini la festa è cominciata,
vanno sull'angolo più bello dell'appartamemto,
non pagando l' affitto senza pentimento.

Con loro portano anche le caprette,
che campeggiano vicino le casette,
tutti trovano posto a casa mia,
facendomi sentire più in compagnia.

Loro son degli osservatori niente male,
a tavola han notato che manca un commensale,
ma essi la nascita han missione di portare,
mentre il lor silenzio tu lo sentirai gridare.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 272 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Anche mentre ti aspetto,

con la stessa frenesia di sempre

vedo come ti prepari, sei bellissima

negli occhi hai di già due stelle,

cedo già all’emozione,

sarai meravigliosa, come sempre!!

All’apparir trasformerai tutto in gioia,

come sempre, tremeranno le mani

nel dirti che sei più dolce di una poesia,

all’aggrapparmi al tuo abbraccio

pieno di speranza, sentirai soltanto

il richiudere la porta del tuo cuore,

io mi accomoderò al secondo piano,

è lì che conservi tutto il bene,

che mi appartiene!!

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 268 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nessuno ancora

tranne pochi fantasmi

hanno sorvolato il sito

Danzano comparse

tastando il terreno

ma l’inganno serve

per non dimenticarsi… di sé

Strano, questo modo di vivere… davvero strano

E’ un sistema che lega le mani

che vincola il presente e demanda

ad altri personaggi

il tuo esistere.

- così, non sarai mai libero -

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: sasha  

Questo autore ha pubblicato 220 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ho bisogno di cadere.
Ti prego, lasciami cadere.

L'amore è un braccio pronto a sollevarti,
e adesso che ti ho perduto,
necessito di sprofondare.

Giù.

Toccare l'abisso.

Il profondo di un vulcano.

L'angolo più remoto di un tempio distrutto,
di un ricordo dimenticato.

Come una foglia che cade dalla sua quercia
e che il vento porta esattamente dove nessuno la troverà mai.

Esattamente come te, amore mio.
Dove te ne sei andato senza più corpo?

La mia anima ti è venuta a cercare e il suo involucro resta ancorato al respiro.

Necessito di liquefarmi,
di sgretolarmi, di frantumarmi completamente,
di diventare cenere.
Perché solo così posso tornare
in fasce bianche tra le braccia della luce.

Ho bisogno di cadere.
Ti prego, lasciami cadere.



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Syrio  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La sorniona città dorme quiete ancora,
i piu' attendon l'alba nella propria dimora,
il lavoro chiama i più mattutini,
i treni arrivan con i puliti finistrini.

La notte ancora avvolge tutto,
ma il suo buio sarà presto distrutto,
le prime voci s'odon nel vagone,
pian pianino si riempie la stazione.

Il rumore delle rotaie è già cadenzato,
il ciuf ciuf è un miraggio dimenticato,
le porte si aprono e chiudono in fretta,
sale gente con in man la schiscetta.

Una nuova giornata è già iniziata,
ognun con in dote i propri desiderata,
di nuove emozioni il tuo animo è ingordo,
mentre un baldo controllore sale a bordo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 272 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Pioggia cade da un cielo annientato

Irti capezzoli 

sfidano l’aria 

mentre la mia gatta pazza 

mi insidia

Scivola lussuria 

ed inciampa 

È al crepuscolo che misuro distanze

Il palmo si allunga 

ma non c’è che la notte.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Lilith50  

Questo autore ha pubblicato 20 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ogni soggiorno d’amore, dopo la prima pacifica invasione,

trasforma e richiede il suo prezzo

è lui che gestisce le stelle che girano intorno,

e abbracciano finchè c’è spazio,

è l’amore impossibile che sempre sorprende,

l’amore che ci interessa subito imparare,

si accomoda in un angolo del cuore,

se ci trova memorabili, vuole restare con noi!!

Alimenta ogni giorno, con imprevedibili

manifestazioni, costruisce per noi, le cose migliori,

sprofonda sempre più nel cuore

dedicandoci lezioni per come alimentare

la scintilla dell’amore l’unica che trasforma,

presente & futuro, la sola che contiene

abbastanza forza per renderci felici,

l’amore che colma ogni distanza,

brilla al pensiero, se le vogliamo bene,

 e dalla sua gioia, nel ricevere

nel suo dare si prende cura di noi!!

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 268 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Eccoli arrivano in fila,
uno per uno sono
i sogni di una bambina,
che amava giocare,
tra le fronde dei tigli,
e guardava il lento fiume.
Poi arrivano quelli più
grandi, più lucidi, e portano
sapore d'amore,
sono tinti di rosa,
e hanno pizzi e veli da sposa.
Passa il tempo, e qualcuno
s'impiglia tra i rami stanchi,
altri hanno sorrisi
e voli bianchi, ma
nessuno di essi ha mancato
l'arrivo, ora che il cuore,
batte più piano,
loro mi hanno preso
per mano, mi fanno
guardare quel cielo
che m'abbraccia intenso,
e so che ogni mio
pensiero avrà un senso.
Sono intinti di futuro.
Sono solo sogni...
ma
brillano... come diamanti.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 444 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tiene na faccella pezzerella pezzerella,
ca mme trase tutta quanta 'int'a na mana.
Mme guarde, ride cu 'st'uocchie vicchiarielle,
ca nun ponno guardà cchiù tanto luntano.

'Int'ê capille puorte nu farzuletto culurato:
'o stesso ca purtave ncapa 'a ggiuventù.
Mme guarde e rride cu na vocca senza diente:
te so' ccadute e nun cresciarranno cchiù.

'Int'a ll'uocchie tiene tutta ll'innocenza
'e chi nun sape che vo' dicere a ffa' male.
Tiene 'a stessa limpidezza e ttrasparenza
'e chi se riflette 'int'a nu specchiale.

Mme guarde cu 'sta faccella 'e nenna,
ca 'o tiempo fujenno t'ha strupicciato.
Ll'anne so' ppassate e ttu te si' fatta tantella:
comm'a na criaturella...mo si' addeventata.

Te piglio pe mmano, tu mme viene appriesso
e rride cuntenta: si' ffelice 'e mme vedé.
Mme vien'arreto comm'a qquann'io criaturella,
e ppezzerenella currevo appriesso a tte.

Mme guarde 'o naso, 'a vocca, 'o viso...
tutta cuntenta mme dice ca t'arrassumiglio.
Po' veco 'int'ê cciglie ca na lacrema te sponta:
vedenneme pruove ancora tanta meraviglia.

M'abbracce e astrignenneme forte triemme,
'int'a ll'uocchie tiene appicciata na sciamma.
Over'è, fra tanti core tuoste, core 'e preta:
'o cchiù bello è sempe 'o core 'e mamma.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giovanna Balsamo  

Questo autore ha pubblicato 175 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Solo solo me ne vado
con l'ingombro di un'ombra
che pesa tonnellate
tra le vetrate di una sera
che respira leggera;
così vera, questa sera:
un muto concerto di farfalle
e calle accese d'un bianco fresco,
direi quasi libresco,
proprio come l'immaginavo
nei sogni che facevo
quando abbracciavo il cielo
tra le tue braccia
e partivo a caccia
dei tuoi intimi animali:
i gabbiani e le falene,
le balene e gli orsi bruni
dei tuoi anfratti
tutt'altro che comuni;
volati, esplosivi
come fuochi d'artificio,
praticamente un sognificio
la tua pelle.
E invece, ora sono solo
come un povero molo
a cui nessuno approda,
come un cane che non può
neppure mordersi la coda
e si accontenta di annusare
un'annosa ossessione,
l'ossessione di te,
solo solo me ne vado
e tutto ciò che vedo
è il riflesso di me stesso
degradante in blu piangente,
senza nulla da donare
alla luna alabastrina
che bambina sta a guardare.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Prismatico  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Il pianto delle foglie

per gli ombrosi sentieri dell’autunno

L’ultimo saluto dell’estate

nel volo di un uccello migratore.

**

Ora penso a noi due,

a quei giorni di mare,

a quei baci salati,

e penso a te col vento nei capelli,

alla prua che tagliava le acque chiare.

**

E’ caduto il silenzio tra noi due.

Io guardo il mare e i bastimenti in porto,

e bevo il vino amaro del rimpianto.

Nel mio bicchiere a sera

mi aspettano i tuoi occhi

*****************

Ore 23,16

Lunedì 29 agosto 2022

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ilcielosuberlino  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Arriva ogni tanto buia e silenziosa,
avvolgendo di nero ogni cosa,
attorno a lei non c'è più colore,
prende il sopravvento anche sull'amore.

Interrompe un legame o un'amicizia,
lasciando un vuoto che alimenta pigrizia,
impotenza avverti nella sua interezza,
che ti veste con un velo di tristezza.

Passeranno poi giorni mesi e anni,
familiarità si creera' con questi danni,
le stagioni si avvicenderanno ancora,
e quel che eri prima non sarai piu' ora.

Così ognuno muta la propria condizione,
trasfrmando se stesso in continuazione,
in un' altalena di funerali che paron danze,
mesti a ricever e a dar condoglianze
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 272 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Come da tradizione,
gli sfortunati hanno i frignoli sulle gobbe.
E più ci si allontana, a quella deriva,
nessuna voce raggiunge questa generazione.
Socchiusa -il portico è deserto perché lungo-
viene sbrinata all'alba con secchielli bollenti
e il vetro, s'indovini, esplode.

E caste e non caste
da coste a coste
le costole rimangono ai nidi.

Così vengono concepiti 
gli uccelli del malaugurio. 
Così neri da annuire ai filacci bianchi 
che agitano grotteschi a venti inventati.

I poveri scommettono che saranno più poveri
sperando di vincere.

Di cosa sappia uno straccio 
non lo sanno gli altri stracci:
ma quello che lo usa.

Una città sta sempre a ridosso della pelle;
è come un amore, una morte, un baleno.
Accarezza, accarezza:
e quando starnutisce, distratta,
lascia tagli profondi.

O peggio: ditate di sudiciume.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 425 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.