È una notte così fredda
che non servono le lenzuola
È una notte con le mani al collo
Ormai la notte è viola

Balbettano ieratici in finto bizantino
guardando le stelle nella saggezza dei macachi
In mezzo a troppe ombre che sanno di divino
si muore ancora nella stanza dei veli opachi

Si muore e si nasce pisciando nel battistero
Si muore e si cresce
finché il viola strizza l'occhio al nero
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 463 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sonetto di endecasillabi a minore rimati in schema ABBA ABBA CDC DCD.



Son bello dentro! Lo posso affermare
senza temere mi possan smentire
perché nessuno lo può percepire
l’orror che interno si può ravvisare.

Metri di lardo stanno a circondare
gli organi rotti che devo gestire,
perciò nessuno lo può recepire
che neppur dentro sarei da guardare!

Le mie sembianze son deformi e spente
ma faccio finta d’aver sole dentro
tanto il mio grasso non è trasparente

e se a dipinger bell’alma concentro
nessuno può controbattere niente
o disperato m’arrabbio e lo sventro!



05/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Poi ci ha colti alle spalle
l’inverno
con l’odore di sabbia
(o il ricordo di averlo...)
sotto le suole

superstiti di altri noi
abbracciati da un tramonto
di rive rosse







1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 765 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Limerick AAbbA.



Son per me rinvigorenti i tuoi occhi
più delle flebo e dei loro rabbocchi.
Purtroppo non sei mia,
tra poco vado via,
ritornerai nei sogni miei farlocchi.


04/07/2023



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Arriva al campo in solitaria,
con la sua piccola utilitaria,
borsa in spalla verso gli spogliatoi,
accolto da dirigenti come avvoltoi.

Tutti lo guardano con fare sospetto,
decreterà chissà un tiro dal dischetto,
lui saluta ignaro di cosa sia la truffa,
accolto nella sua stanza da odor di muffa.

Controlla le distinte in modo certosino,
assicurandosi della regolarità di ogni cartellino,
fa un giro in campo per verificarne le condizioni,
uno sguardo agli spalti ode le prime imprecazioni.

Lui è abituato a vari insulti,
pratica da tempo la tecnica degli indulti,
sa che è solo folle ignoranza,
di becera gente che si sfoga a oltranza.

Finalmente inizia la partita,
la tribuna di tifosi è gremita,
e arriva puntuale il consueto saluto:
'Arbitro sei proprio un cornuto!'.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 373 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

Ufficiosamente

da sempre aperte

- per menti chiuse -

strade varie per iscriversi

a goliardici campionati

della vita.

Testimoni sicuri

ne danno conferma.

Ragioni diverse e anatemi

confondono sistemi

profondono fedi di regioni

e loculi

di religioni in reliquia.

Crude diversiadi

nude d’auspici

a nessuno

porteranno benefici

… una vittoria vera.

Ché l’accordo,

l’amare gli altri, non è misura

 di facili parole, ma

di religioso silenzio,

predisposizione semplice

all’accoglienza

privata da vizi

dove nessuna doglia

permanga vegeta

a vincere il giorno

il chiaro di Luna

e … nell’oscurità.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Bowil da Wilobi  

Questo autore ha pubblicato 119 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sabato sera.
Menù: Felicità con contorno di tresche.
Il giorno dopo: primo di angoscia e patè di ansia, perché bisogna disintossicarsi dalla Felicità.

Ed è sempre così in questa mensa puzzolente:
l'importante è assolvere al dovere di mangiare
come, quando e cosa dicono.

Chi mi ha fatto scegliere il mestiere
di osservatore esterno?
avrei potuto ambire a posizioni di rilievo:
come un piccolo mondo verghiano, ubriaco,
sotto un microscopio impertinente.

Sabato sera.
Menù: antipasto di nostalgia di un passato non vissuto,
quattro portate di riscatto
e polpette avvelenate.
Dessert: vuotaggine.

Qualcuno bisbiglia:
lunedì ci chiuderanno a chiave nel mondo
perché abbiamo sgarrato.

Su questa piastra tante colonie:
ognuna isolata,
di cellule geneticamente e pateticamente
identiche, ognuna generata da un'adolescenza.

Datemi un mattatoio di Zola
e vi mostrerò come stanno le cose
con la sola indifferenza.

Sabato sera.
Menù: illusione del controllo
e tartare di prima età adulta.

Non ho fame.
Dell'acqua, grazie.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 463 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
A riportarmi nel nulla dopo un salto in ospedale per una volta non è la corriera ma la donna dei miei sogni… Sonetto schema ABBA ABBA CDE EDC.


Stasera in via del tutto eccezionale
non torno a casa con la mia corriera
ma con il cuore in preda alla bufera
in macchina tua siedo e son gioviale;

lo sguardo alla sinistra in diagonale
t’ammiro mentre godo l’atmosfera
pensando che non sei vana chimera,
mi porti a casa per la provinciale.

Parliamo ancora mentre sto al tuo fianco
ci raccontiamo gioie e qualche rogna
ma mentre son rapito ad ascoltarti

sogno senza ritegno d’abbracciarti…
ma mentre il cuore ad occhi aperti sogna
accenni al tuo compagno e mesto sbianco.

01/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Quand'anche 
i fiori saran primavera 
di luce argentea
dove mai duole 
l'uman pensiero 
d'un palpito distorto
eppur gridato 

Come
lo stesso immenso
tuo 
che già allora 
di vane pose ardea .




1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Simone*   Sostenitore del Club Poetico dal 20-05-2023

Questo autore ha pubblicato 206 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Endecasillabi in rima ripetuta ABC ABC DEF DEF

Venti aguzzi trafiggono la cula1.  
Cauti colpi turbano il sonno eterno.                   
È la guerra che m’attende timida            
Alla finestra. L’orizzonte pullula              
Di tiranni che del mondo moderno        
I nervi vogliono reggere, e livida            
La vita sfugge, annodata alla lenza2         
Che essi gettano con brutalità.  
Così, affogando a ragion escludere,       
Sento aria di basilar sofferenza,
Che a protezione della libertà   
Sono pronto a respirar e poi estrudere.


1: sta per cuna, ovvero culla.
2: filo da pesca.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Plumbè  

Questo autore ha pubblicato 5 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fra i rumori della folla il mondo
ascolta,fra le chiacchiere stanche
si procede lentamente ,tra il dire 
e il fare non c'è  il mare ma solo 
gesti che stancano il cuore ❤️ ,
azioni che rigano di lacrime il viso 
immagini che pugnalano all'improvviso. 
Fra i rumori della folla c'è  confusione 
un 'altenarsi di incredibile follia 
senza più  gioia nella via.
Girovagano incredibili pensieri 
che non hanno amore né  abbracci 
nel cuore.Un mondo dove non 
c'è  più  dignità  ,un mondo  di chi  
non ha più  pietà. 
Tra i rumori della folla un incredibile 
follia tutti ascoltano e agiscono 
con grande ipocrisia.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Angelini  

Questo autore ha pubblicato 14 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Per capire di cosa si tratta se non ne avete sentito parlare, potete vedere su https://it.wikipedia.org/wiki/Secondo_intercalare 
Limerick schema AAbbA.



È il primo luglio, lo sommo il secondo?
Ché mi par d'essere indietro sul mondo!
Cogliamo l'occasione
per dir che son coglione:
non è per quel secondo che ora affondo!


01/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E ora mi chiedo come mai
prima compari e,
all'improvviso, te ne vai.

Mi chiedo perché prima mi illudi,
poi mi deludi.
Mi rapisci il cuore e non so che te ne fai,
soffro per te e forse non lo sai.

Ti allontani da me come l'acqua di un fiume tra le dita,
diventi un miraggio in cima a una ripidissima salita.

Forse non ti accorgi che ho dei sentimenti anch'io,
che ora mi sento preso in giro,
e ti chiedo di sparire nell'oblio,
della mia memoria,
che ancora ti pensa e ti sfiora.

Senti il fremito del mio cuore,
che mal cela il suo dolore
per la tua mancanza,
per questa vita che senza sapore avanza.

Ora so chi sei, ti ho conosciuta davvero,
volevo donarti rose rosse
ma non me lo concedesti nemmeno.
Volevo vederti ma ti tirasti indietro,
volevo amarti ma mi feristi come vetro.

Ogni tanto avverto ancora la tua presenza,
anche se vorrei tenerti lontana
per non soffrire più la tua assenza,
quando ti penso mi lambisce ancora un'emozione,
come quando ascoltavamo insieme una canzone
d'amore.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Limerick AAbbA.


Se la speranza è l’ultima a morire,
dato che ormai io l’ho vista svanire
perché sto ancora qua?
Null’altro ormai ci sta.
Quindi sarebbe tempo di stecchire.



29/06/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Interminati spazi
tra i pianeti e le costellazioni
sopra di queste fratte
vo rimembrando
qual che ero... quel che ero...
e loro fisse, immutabili stanno
sul soglio dell'universo
quasi pensando...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 160 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.