Tenero al canto delle civette

nelle tenebre un gufo piroetta


brillano nella quiete lucciole sospese

crepitano in cielo stelle scintillanti


volano nel silenzio ali di pipistrello

sbuffa sul fiume nel vapore un battello 


occhi di lince fiammeggianti nel buio

vibrisse di gatto vibrano emozioni


al chiaro di luna le note di un piano

forte nella notte batte un cuore.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Paolo Delladio*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 12-05-2024

Questo autore ha pubblicato 13 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Raccolgo stralci di nuvole

ed un compleanno di parole

schiude l’eco di una rosa

come bibliografia dei nostri riflessi

agitata da una pioggia d’universo.

E se del tempo

fossimo spigoli di luce,

e se del tempo

ne mordessimo i confini,

i battiti imperfetti,

ripensa a questi baci che ho scartato,

spoglia le labbra dei miei segreti,

vestimi soltanto del nostro tempo

come fossi marea di cielo

partorita dal silenzio.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 834 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
È solo che
in questi giorni privi di senso
il cielo è così vuoto che posso
specchiarmici, fa un male immenso. 

Cantano gli uccelli e ridono
i bambini, riesci a sentirli?
C'è un sole da bruciare i fiori
ma, anche così, non riesco a scaldarmi.

È solo che
quando arriva la notte, là fuori,
ripenso a tutte quelle passate
nella tua auto, ubriachi, 
a sparare un mucchio di cazzate. 


Perché non mi servono a niente
le canzoni, la birra, le maschere,
perché quella sera ci annegai 
nella tua auto, ubriaco.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Lars  

Questo autore ha pubblicato 3 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Cittadina graziosa e raccolta,
Da un manto di magia par avvolta,
Delle mura cingono la sua piazza,
All'esterno la bancarella impazza.

Un manto erboso e immacolato,
Fa da cornice al marmo levigato,
Che da vita ad opere di ingegno profondo,
Ammirate da ogni parte del mondo.

Poi ti guardi intorno a scrutare la gente,
Messa in posa sotto la torre pendente,
Mani e braccia in avanti protese,
Come a sorreggere il tutto a proprie spese.

La fiera dell'idiozia par diventata,
Piazza dei miracoli è soprannominata,
Il miracolo forse sta proprio in questo,
Riunir sconosciuti imbecilli nello stesso posto.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 407 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ne ho visti alcuni di una “nostra” autrice, mi hanno incuriosito e stamattina, letto l’ennesimo, ci provo anch’io.


Sperimentale
nasce novel sedoka
dandomi pelle d'oca.

So che non vale¹,
ché con le rime gioca,
ma novità m'infuoca!

¹: il “Sedoka”, essendo nativo giapponese, non solo non richiede le rime, ma non centra proprio nulla con la base della poesia occidentale, quindi non tiene conto delle accentazioni delle vocali e non usa gli accenti per regolare la metrica dei versi, ma al contrario ha i versi gestiti tramite il numero di sillabe basate sulle “lunghezze” delle singole vocali; un modo verosimile di rendere in linguaggio occidentale un Sedoka quindi è, come ho visto fare dall’autrice, usare versi di 5 e 7 sillabe in uno schema 5-7-7–5-7-7; essendo io affezionato alla metrica italiana e appassionato delle rime, l’ho interpretato con due quinari piani (accentati di 1ª e di 4ª) e quattro settenari piani (accentati di 1ª, 4ª e 6ª) vincolandoli con due rime in schema “aBB aBB” e m’ha divertito.

06/04/2024

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fermarsi
Pensare
Cadere
Rialzarsi
Sperare
Sognare
Guardare
Avanti
Ogni piccolo
Istante
Senza
Dimenticare
I dolci passi
Delle stelle.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Francesco Gallina*   Sostenitore del Club Poetico dal 09-05-2024

Questo autore ha pubblicato 99 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nella notte più buia
sfavillano sogni con stelle

Sciabordano onde stanche
tra intimi cibrei sermoni
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 322 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Amo il tuo infinito,

il grembo dei tuoi sguardi,

fiori recisi nella notte

ad albeggiarmi sulle labbra

come neve d’aprile.

Tu che sai curvare

il respiro della vita,

bacia la mia solitudine,

moltiplica il mio tempo,

spendimi come aurora

a ricamare l’orizzonte.

Il mio io non ha eco,

è soltanto un lembo

di stelle accese

a naufragar nel cielo di settembre.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 834 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tenzón d'amor sì laudando 'l brando
Focina di Vulcano là ardea
Spene antica e 'l moribondo;

Pria che quegli 'l guiderdon chiedea
Mortal pondo riconobbe e pianse
E morto cadde sì piangendo Gea.

Franto 'n terra indi colà volse
'L guardo e la man destra avante
E l'aura gentil percosse e mosse.

Sì l'argivi in quella feral notte
Oscura com'oscuri vaticini
Presaghi a lo cor furo di morte;

Cadder le donne sì com'i bambini
Pur anco le vergini sugl'altari
Nol vider purezza de' giorni primi.

Et l'etterna cittade poi rimembrai
Che per nove dì abbracciò 'l foco
Nero 'l cielo sanza del sol li rai.

Or veggio sulle labbra d'Antiloco
Recar al Pelide mortal novella
Della lancia che trafisse Patroclo;

S'abbatté sul capo mortal procella
Su lo di Nestore filio beltate
Termine funesto ivi ncontra.

Antigone a lo crudel Creonte
Disse: "Là giacer debbo in eterno"
Frattanto vittima e sacerdote.

Solo vago su l'isola di Lemno
Morte accettando qui moribondo
Filottete solo abbandonato.

Or pallida giace in sulla riva
Et carezzo gote pallide bianche
Come 'l verno austero et freddo;

Or vo' sfiorando le frali sue labbra
Con man tremante et le dita stanche
Seco 'l cimiterio et ridendo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Charles Labarre  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tutte quelle cose e le altre

stanno nel dentro in incognito

maschere, trucchi, ombre leste

d’oceani ricevuti lentamente.

.

Sa d’infinito quell’indisponibile

che si centellina per assaporare

aldilà d’ogni volontà razionale

d’ogni abitudine e situazione

com’anche quel che si sogna.

.

Così fu inseguita invano

senza mai essere raggiunta, Dafne.

Non c’è Dio che possa davvero

amare ciò che si trasforma di notte

in pianta, in fiume, in alba, in fine.

.

Così noi vorremmo accedere

all’inaccessibile, se non per piccoli morsi

concessi dalle cose viste e toccate

quando ci è stato consentito farlo.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Andrea Borselli  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
… … … .


06/04/2024

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo è il mio mese
Dove rinasco e ascolto
Con la fede nel cuore
La gioia e il dolore
Che giacciono da sempre
Nelle parole di luglio
Nel suo cielo immenso
Seppur breve
Le stelle cambiano aspetto
La luce appare più calda
E ricolma d'affetto
Nei suoi giorni si rifletton
I ricordi più belli
E anche più tristi
Nel caos dei sentimenti
Prima di mori
Tra i miei pensieri
Tutto ritorna al suo posto
E ricomincio a vivere.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Francesco Gallina*   Sostenitore del Club Poetico dal 09-05-2024

Questo autore ha pubblicato 99 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ferisco l’immenso

coi capitoli della lontananza

ed il cuore si impiglia d’aurore,

è un giglio trapunto dal silenzio

in questa sartoria d’inverno.

L’universo è un ammanco d’anima

che cedo ai tuoi occhi sinceri,

inchiostro d’orizzonti capovolti,

bozzolo di mille ricordi,

perciò, scrivimi nei tuoi pensieri,

come fossi geografia labiale

delle nostre sconosciute primavere.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 834 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Verso libero, rime libere, concetti che scendono molto in profondità senza bisogno di retorica e neanche di grammatica.


Ho
faciuto una
nuovissima
bellissimissima
profondissimissimissimissima

POESIA

che è a
versi

liberi

liberissimi

liberati

anarchici

diversi

scatenati

contro i Potery Forty

mai schiavi delle
rime

o peggio
ancora
della metrica

e senza la barbarie della

punteggiatura

che manka

.

oppure
e
tutta
: orgiasticamente [a caxxo - imprevedibbbile!

!!!

è anke l'accenti
sono messi in

liberta
totalizzante

makké Dante o Petrarca

ha capo è
senza
punto
quà

POESIA

stupenda
è
profonda

profondissima

a capo



poi a

capo




è ancora a

capo





molto

a

!!!

capo



02/04/2024

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nella cinta muraria
della nostra riservatezza, gelosamente custodiamo
l'essenza inconfessabile 
del nostro recondito essere, inaccessibile agli sguardi
profani e aspettativi della ressa.
Ma ciò che effondiamo
nell'etere celeste,
attraverso le sue incessanti metamorfosi,
diviene un sublime
banchetto reale visivo
per quegli sguardi contemplativi
che, in silente reverenza,
rimangono a osservare l'arcano dispiegarsi dell'esistenza
come fuochi pirotecnici
a regalare istanti pregni di magia.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 322 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.