Quando sarà che i nostri occhi,

riusciranno ad illuminarsi dalla gioia,

e i nostri bambini potranno

 crescere vivendo nel migliore dei modi!!

Anche loro hanno un infinito bisogno di pace,

dall’alto del cielo, alle profondità degli oceani,

da una parte all’altra del mondo

vorrebbero, e meritano un’occhiata di felicità!!

Da troppo tempo la corrente si è portata via la pace,

scomparsa oramai dall’orizzonte,

e tutti ci guardiamo di sfuggita

tutti abbastanza preoccupati stanchi di sopportare,

questo non è più il nostro mondo,

non c’è più l’amore nei nostri paesi,

anche la terra è immersa

in una profonda solitudine,

non è più facile trascinare lontano i nostri pensieri,

non si spostano dalle mura di casa,

hanno troppo paura di questa guerra!!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 185 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fluttua invisibile 
nell'aria un nastro bianco
immaginario, 
si insinua tra strade 
e case,
non si arresta
a cingolati e mine, 
cerca colombe 
nascoste
tra nuvole, 
invoca 
la Pace...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Grazia Savonelli  

Questo autore ha pubblicato 282 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Notturne nubi,
bianchi sbuffi su di un cielo nero
Nuvole gonfie come vele in mare
Nuvole rosse di tempesta a navigare
Nuvole di pianto e sangue
giungono da lontano
ad avvisare
Nubi di distruzione
lampi di guerra
e tuoni di cannone
dall'alto di quel cielo
a lacrimare.
Nuvole di Mariupol e Kiev, proprio come le mie
Nubi senza speranza
In questo cielo nero
a navigare.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 131 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Lungo il tuo cammino,
spargi la terra di gramigna,
sperando che attecchisca,
per fare ombra alla tenerezza
che vuoi non fiorisca.

Non abiti che tramonti grigi
e albe senza sole,
dove è straniero l'animo pietoso.

Te ne stai,
crudele avvoltoio,
dove guerra trovi,
predatore di pace,
altrove.

Così, te ne vai,
a testa alta,
con il tuo ego a fare da maestro
a chi si porta a spasso
la sua veste immacolata,
incurante dell'umana sofferenza.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ardoval  

Questo autore ha pubblicato 19 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Donna di plastica
Svela il tuo occhio di vetro
E mostra il vuoto nel tuo spirito
Cavali e pungi bottoni sulle orbite
Tessi capelli di color cavallo
E cotone morto
Per il sociale rito
Sputa parole cocite
E insegnale ai tuoi figli
Indesiderati e scampati all'aborto

Spingiti un grammofono in bocca
E blatera canzoni senza suono
Catturale alla radio
Attira col vessillo di pelle di leopardo
E i pensieri sciolti in soda caustica
Un uomo di plastica
Che cela in botte e insulti
Che non denuncerai
Un vuoto più grande
Di quello che tu hai
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 35 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non sarò più felice 

dopo questa guerra 

nulla sarà come prima 

l’ombra che divora la luce 

si nutre della mia fragilità 

e lascia il mio mondo di poesia 
menzognera 

coperta da un manto vuoto .

A cosa è servito leggere 

Ungaretti 

Saba

Montale

Quasimodo 

Primo Levi? 

A cosa sono serviti 

anni e anni di civiltà se

ancora l’odio nutre le bestie 

uccide i bambini 

distrugge le case 

affama i popoli 

invade?  

“Conoscere  il passato è un ottimo modo per avere un futuro.” 

Ma ho così paura del presente 
che faccio fatica a pensare al domani .

- Forse domani un papavero rosso avido di vita

sarà capace di nascere e fiorire 

tra le croci

caduti in battaglia 

in nome della libertà. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 851 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Che sia la pace
su questa terra
piova dal cielo
nasca in un vaso
brilli serena in un cielo
pulito.
Che sia la pace su questa terra
e in ogni dove scorra l'amore.
Gridi ogni uomo, donna, o bambino
pace alla terra,
mai più la guerra,
perché la vita sia fatta d'amore
che sia la pace in ogni cuore.
Che sia serena ogni casa del mondo
E in ogni dove riecheggi una frase,
Che sia la PACE la PACE la PACE .
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 131 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il problema è che
si fa sempre
quello che conviene
e quasi mai ciò
che si vorrebbe.
Il problema è che ti dicono
di fare del bene,
ma poi devi imparare
anche a fare del male.
Il problema è che
ti dicono di non mentire,
ma poi devi imparare
a dire bugie.
Il problema è che ti dicono
di aiutare chi sta male,
ma poi devi imparare
a fregartene di chi soffre.
Il problema è che
ti insegnano ad amare,
ma poi devi saper odiare.
Il problema è che ti dicono
che puoi esprimerti
liberamente, ma poi
devi imparare a tacere.
Il problema è
che ti chiedono:
"qual è il problema..."
ma poi il problema
rimane irrisolto.
E tu,
devi imparare a
cavartela da solo...
e se qualcuno ti chiede
se c'è qualcosa che non va,
tu rispondi che
è tutto a posto:
lo sai, col tempo
l'hai imparato,
che nessuno
vuole i tuoi problemi.
Cosi col trascorrere
degli anni...
impari ad essere
un bugiardo autentico,
un ipocrita genuino,
uno spontaneo insincero,
ovvero...un esemplare
all'apparenza unico...
ma troppo simile a tanti:
un autentico falso...
di cui sei tu l'autore.
Poi un bel giorno
ti ritrovi nel bel mezzo
di un conflitto:
la terra brucia tutt'intorno,
pianti e urla echeggiano
insieme agli spari.
La terra perde
il suo odore:
si mescola al fango
e puzza di morte, di dolore.
E tu, solo allora ti chiedi
quale sia il problema:
la disumanizzazione
dell'uomo...
è il vero problema.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giovanna Balsamo  

Questo autore ha pubblicato 163 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ancora bombe, 
sangue, 
paura. 
Ma non
dimentichiamo
anche gli altri 
che stanno soffrendo, 
come i profughi
scappati da altri
stati... 
Siamo solidali per 
tutti, 
Amore non ha confini. 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Grazia Savonelli  

Questo autore ha pubblicato 282 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Guerra alla guerra forza bambini qui tutti in fila siam soldatini
 pronti a combattere con i trenini,
bambole biglie e tanti giochini.
Guerra alla guerra,
forza bambini
 diamo un gran calcio a questa terra
 come se fosse un grande pallone
 e questi grandi facciamo cadere sul loro grande e grosso sedere.
Son più bambini di noi piccini,
battono i piedi e si fanno dispetti,
rubando i giorni del nostro futuro come se il mondo fosse il loro.
Guerra alla
guerra di questi grandi, perché
la smettano con questo gioco così cattivo 
dove c'è sangue che ci spaventa e che non capiamo .
Guerra alla guerra siamo bambini
e se vorrete saremo il domani, di giochi e di gioia
un domani di PACE.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 131 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Un cielo ancora azzurro
sovrasta villaggi 
e città bombardate, 
si illude di far sorridere. 
Un cielo che ricorda
pace, 
una pace che si allontana 
sempre più, 
se aumentano vittime 
e sofferenza. 
Un cielo ancora 
azzurro per credere
nell'amore
e non nell'odio.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Grazia Savonelli  

Questo autore ha pubblicato 282 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Giro giro tondo
giro dei bimbi di tutto il mondo
giro del mondo nell’universo,

gira un bambino nel tempo perso
ciò  che era dritto adesso è verso.
La pioggia sale di sotto in su
e quel che c’era or non c’e più.

Corre un bambino verso la vita
anche se poi sarà tutta salita,
gira la terra intorno al sole
piovono nuvole di parole
che volano in alto,
più del sole.
A come Amore
C come Cuore
son tutti petali di un grande fiore.

Giocano i bimbi in ogni dove
sotto le bombe
e la paura nel cuore.

Cosi gira il mondo in un tempo perso,
ciò che era dritto adesso è verso,
e l'uomo ignaro ci passa attraverso
senza domande,senza perché
come se il mondo cambiasse da se.

Grida un bambino, ”BASTA LA GUERRA”,
o tutti quanti si cade per terra.

Cosi gira il mondo e sembra una stella.
A come Amore
C come Cuore
dateci il sogno di un mondo d’amore.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 131 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

La Calabria, si sa, ama il peperoncino,

la Puglia, le mozzarelle ed i latticini,

tradizioni ed usanze son di regione,

agli screzi però, prestare attenzione.

 

Io calabrese di testa assai dura,

il pepe lo voglio ad ogni minestra,

lei più dolce ma assai intollerante,

mette mozzarella calda e filante.

 

Niente meraviglia! Non è per caso,

le tradizioni vanno rispettate,

io calabrese di sapori forti e piccanti,

lei pugliese di sapori dolci e fragranti.

 

Niente di grave, solo screzi e dissensi,

ma quando metto pepe lei torce il naso,

mi guarda e dice attento alla salute,

sui miei consigli, bada, non si discute.

 

Spesso si mangia solo ciò che piace,

e non si dà retta a chi ci consiglia,

sarebbe meglio non farne più uso,

se no, è normale che cresca il muso.

 

Niente paura! Non ci arrabbiamo!

Mattina e sera, sempre ci baciamo,

le labbra mie, non son peperoncini,

e nemmeno le sue sanno di latticini.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 98 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In questa estrema pausa tra i solstizi
è fiorito, le parole sono già finite,
Il fico - in un calamaio
con cui scrivere febbrile le mie emozioni.
Ma sotto sforzo taciuto da queste imbracature
sto sospeso tra infiniti fili sopra ad un abisso
la cui paura genera cordoglio e trascorsi
tale e tali da rabbrividire le tante forze.
Ed è subito silenzio.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 49 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Respiro rosso sopprime me
Metri di detriti tisici
Ci strozzano
Nodi alla gola come navi
Viscere respirano nocche
Chetoniche, chetaminiche
Che mi spaccano le costole
Lentamente
Tenendo il mio fiato tossico
Come sempre

Presto 'sto polmone nero romperò
Con la Roca voce
Cercando d'urlare
Restando a sparare
Detriti di sangue
Guercio dalla testa
Ai piedi
Divorati all'osso
Solcato dalle lame metalliche
Che il mondo ha donato
Ai figli degli uomini di oggi
Al tramonto di un giorno passato
A dare solo cenere e sangue
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 35 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.