Ho bisogno di cadere.
Ti prego, lasciami cadere.

L'amore è un braccio pronto a sollevarti,
e adesso che ti ho perduto,
necessito di sprofondare.

Giù.

Toccare l'abisso.

Il profondo di un vulcano.

L'angolo più remoto di un tempio distrutto,
di un ricordo dimenticato.

Come una foglia che cade dalla sua quercia
e che il vento porta esattamente dove nessuno la troverà mai.

Esattamente come te, amore mio.
Dove te ne sei andato senza più corpo?

La mia anima ti è venuta a cercare e il suo involucro resta ancorato al respiro.

Necessito di liquefarmi,
di sgretolarmi, di frantumarmi completamente,
di diventare cenere.
Perché solo così posso tornare
in fasce bianche tra le braccia della luce.

Ho bisogno di cadere.
Ti prego, lasciami cadere.



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Syrio  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Eccoli arrivano in fila,
uno per uno sono
i sogni di una bambina,
che amava giocare,
tra le fronde dei tigli,
e guardava il lento fiume.
Poi arrivano quelli più
grandi, più lucidi, e portano
sapore d'amore,
sono tinti di rosa,
e hanno pizzi e veli da sposa.
Passa il tempo, e qualcuno
s'impiglia tra i rami stanchi,
altri hanno sorrisi
e voli bianchi, ma
nessuno di essi ha mancato
l'arrivo, ora che il cuore,
batte più piano,
loro mi hanno preso
per mano, mi fanno
guardare quel cielo
che m'abbraccia intenso,
e so che ogni mio
pensiero avrà un senso.
Sono intinti di futuro.
Sono solo sogni...
ma
brillano... come diamanti.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 442 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Solo solo me ne vado
con l'ingombro di un'ombra
che pesa tonnellate
tra le vetrate di una sera
che respira leggera;
così vera, questa sera:
un muto concerto di farfalle
e calle accese d'un bianco fresco,
direi quasi libresco,
proprio come l'immaginavo
nei sogni che facevo
quando abbracciavo il cielo
tra le tue braccia
e partivo a caccia
dei tuoi intimi animali:
i gabbiani e le falene,
le balene e gli orsi bruni
dei tuoi anfratti
tutt'altro che comuni;
volati, esplosivi
come fuochi d'artificio,
praticamente un sognificio
la tua pelle.
E invece, ora sono solo
come un povero molo
a cui nessuno approda,
come un cane che non può
neppure mordersi la coda
e si accontenta di annusare
un'annosa ossessione,
l'ossessione di te,
solo solo me ne vado
e tutto ciò che vedo
è il riflesso di me stesso
degradante in blu piangente,
senza nulla da donare
alla luna alabastrina
che bambina sta a guardare.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Prismatico  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E' mistero nel suo divino giardino
è mistero in quel che nasce
e dentro l'acqua un cuore si avvilisce
migliaia di lettere scrivono
non c'è interruzione
scivolano come l'acqua
e lacrimano nei viali
dei tramonti. Son troppo
belli, ci anneghi dentro
perdendoti dimentichi
la vita che resta e quella che passa
L'emozione ti travolge
perdendoti nell'infinito
di sogni mancati
che vivono e piangono per te
abbracciandoti forte


I tramonti fanno dimenticare, portandoti lontano 
-
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poesie profonde*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 16-07-2013

Questo autore ha pubblicato 729 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sospiri
Si aprono all'alba balenando
E ballando i fiati in petto
Contemplano, fin quando
Resta solo il sibilo del vento

E l'alba è sempre nuova
Nuvole sfilano come carri a carnevale
Le sento quasi cantare

Come navi al cantiere
Nel blu del mare
Si posano senza peso
Ancorate

Queste luci così fiere
Sorgono tanto nel cielo
Quanto nel mio cuore
E io le lascerò librarsi
Come libellule su un fiore 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 62 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Minuscole falene si inseguono

svegliando le ombre della notte

la tua dolce bocca di rugiada

incontra la mia salmastra di mare

condannati alla sublime pena

di scambiare i nostri cuori



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Germinal68  

Questo autore ha pubblicato 44 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

L’imbroglio del deisiderio della carne

di eternarsi nel suo avvizzirsi

confonde la mente

l’intelligenza di colui

che tutto ammassa

tanto da far traboccare la sua tomba

di oro, argento e platino

non sentendo la grande Voce

che rimbomba

sole ed eterne stanno stanno le azioni

che senza l’armatura carnale

si protaggono nelle sfere del tempo

eterne le parole che furono scritte

eterna l’arte nel bene e nel male

etreni i ricordi

eterno quel sentimento che legò

il primo uomo e la prima donna

abbracciati sotto l’albero che trasformò

il divino in umano.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Enrico Barigazzi  

Questo autore ha pubblicato 152 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Mi rimembro antiche voglie,
e ristoro sono
le dita tue che marcano
la pelle, lasciando impronte chiare.
Mi agito nel sogno,
ricordando il tuo viso
nascosto da rami e foglie,
presenza incarnata nel cuore
come artiglio, non puoi andare.
Perdute sono le armoniche bocche,
che in un bacio d'amore
cercavano sollievo e desiderio.
Sorvolano i pensieri la mente
come alianti perduti nel cielo,
e mi raggomitolo in attesa
del tuo profumo, che porta
legni e spezie a dilatare
il respiro.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 442 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La nebbia impenetrabile mi avvolge
un peso insostenibile mi travolge
l'agonizzante attesa di quello che sarà

Anche le fredde valli d'inverno
sperano nel sole di primavera
I campi addormentati
nelle dolci lacrime celesti

Fa di me un albero di pesco
così che possa fiorire al suo tempo
Fa di me un placido ruscello
così che possa scorrere al suo mare

Finché inverno tornerà
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Filippo  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sei la persona che più ho amato

ed ora non ti vedo più

nel mio quotidiano.

C’era qualcosa di così bello

quando mi parlavi piano,

quando salutavi con la mano

quando mi amavi ...e basta.

Ma anche ora

non sono morte queste cose

vivono ancora in me

quando guardo il tuo ritratto

è come se mi prendessi per mano

a salutar con me l’Ave del ciel

il tenero battere d’ali

della farfalla, il cielo quello

per cui hai voluto salvarmi

traendomi fuori dal vuoto

e dall’infelicità -

mia amata, mia gioia.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 107 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Esiste un piccolo pilota
Un bambino solitario che vive nel mio cuore
Che si sveglia col soffiare del motore

Quando parte un aereo
È così bello volare, piccolo pilota
E vedere te pensarti come parte del cielo
Posarti a scrutare i paesaggi
Con una gravità appesa a un filo
Come un Icaro con occhi sognanti
Che perde il senso di quota
Salire, stringendo i denti
Sentire i nostri corpi pesanti
Liberarsi nei sentieri dove corrono gli uccelli

Non distinguere le nuvole dal mare
Vola, fratellino, e perditi nel mondo!
Finché non cadrai continua a volare!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 62 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vivo abbracciando il tempo
che come acqua scivola tra le mani

Non sarò più io
Non sarai più tu

Il tempo non è reversibile
I ricordi sono fiori stagionali
Le parole ferme tra le labbra da sempre

Un profumo una canzone 
un attimo effimero
passivi inermi increduli

Il nostro inferno
il tempo
non torna 


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 110 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nascosti dietro nuvole di piombo

i suoi raggi fiochi sono come parole

smorzate di una voce incatenata

a un oscuro silenzio
 

gli alberi sfiorano il cielo

il verde delle foglie vuole assorbire

l’ultima luce prima dell’addio

nel vento d’autunno

inizio di un ciclo

che ricomincia dalla fredda bruma

di mattine smarrite nel bighellonare di pensieri

intorno alla tua immagine riflessa nello specchio

dei miei sogni

bruciamo insieme al vecchio mondo

figlio del crepuscolo

riappropriamoci della luce

stracciamo le grigie coperte

che avvolgono la nostra fantasia

andiamo incontro alle stelle

e lasciamoci guidare dal loro infinito

essere perdute nell’immensità

del conoscere.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Enrico Barigazzi  

Questo autore ha pubblicato 152 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Lungo il percorso dell’anima mia
le mille emozioni prendo per mano
e là le conduco per poi adagiarle
su letto disfatto dai sogni nascosti.

Così, riposate e fragili forme,
saran frazionate in attimi puri
che bevono linfa d’estrema fonte
e opere, infin, di cemento saranno.

E le guardo, le odoro, le ascolto
nel breve tragitto del loro ritorno
al giungere sparse sulla mia pelle
e quindi nel cielo esplodere, tutte!

*
Stesura 2010

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 429 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Oh gran Vergin beata
stella dell'ufficio del Carmelo
sì a noi cristiani proprizia
sul nostro attuale sentiero
tu che dall'alto dei mondi
insieme al Santissimo Padre
di grazia il ciel inondi
della sua grazia... beata Madre
e l'abito del carmine che io porto
sicuro rifugio del penitente
sembra che avendolo scorgo
la natura migliore e splendente
grande Regina sovrana ogn'ora
sei la Vita per la Vita
 gioia che conduce ancora
l'agnello al giardino beato
La causa dell'Angnello beato perora
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 107 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.