Ogni giorno, ogni notte
ci cerchiamo, ci ritroviamo
ci raccontiamo, ci viviamo
occhi negli occhi
lontano da tutto
all'oscuro di tutti.

Ci respiriamo,
nascosti dalle ombre
che circolano
nelle nostre vite.

Sospiri di cuori
che ancora s'amano,
sussurri di anime
che ancora si sfiorano,
tocchi d'amore di mani
che ancora s'intrecciano.

Fatal destino il nostro
che ci tiene distanti
ma uniti in sguardi
che spogliano i nostri animi.

Lui, lei ancora
per ora nel nostro presente
ma già ombre che pian piano
cancelliamo, svaniscono,
come fantasmi scompaiono
dalle nostre vite
la mia, la tua, che diventeranno
ben presto una, la nostra...

Nè più lui, nè più lei tra noi
e ricominceremo a respirarci
continueremo a sospirarci
in lunghi attimi di felice vita
non più nell'ombra,
ma in piena luce.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


“Chissà se cessando di fumare io sarei divenuto l'uomo ideale e forte che m'aspettavo? Forse fu tale dubbio che mi legò al mio vizio perché è un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente.”
(Italo Svevo)

Quando la morte
mi salverà dall’amore
non ne sarà più niente
di quel ragazzo disorientato
che vagava nei torbidi abissi
della decomposizione
irreversibile
della noia.
Quando
gli
effetti
opprimenti
dell’angoscia
esistenziale
avranno
liberato
la mia
milza
dal marcio
dei sogni dimenticati,
non ci sarà nulla di nuovo.
Nulla di dissonante
si aggirerà più
per la casa,
nulla di abrasivo
si riverserà ancora
sulla concretezza della carta.
Sono stato un fiume in viaggio,
la ventunesima forma del Tai Chi,
una corrente in  prossimità del vuoto.
Sono stato spontaneamente coloratissimo,
un pensiero nato per affrontare il vento
e quelle sensazione dalle quali
è impossibile fuggire.
È stato delizioso,
bellissimo, favoloso.
Ma domani sarò un fumo denso
che come il tempo non ritornerà mai più.


“Il tempo, per me, non è quella cosa impensabile che non s’arresta mai. Da me, solo da me, ritorna.”
(Italo Svevo)


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Charlie  

Questo autore ha pubblicato 651 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Pioggia d'estate,
argento ticchettante
su pelle, occhi, 
cuori. 

Argento di sogni 
che cercano scampo
da amare realtà, 
da città sempre 
più tristi...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Morgana*   Sostenitrice del Club Poetico dal 08-02-2021

Questo autore ha pubblicato 222 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non dimenticare
il filo spinato
i calci
i pugni
la violenza
non dimenticare
il pianto
lo sconforto
le preghiere
le imprecazioni
ricorda
tutto questo è stato
tutto questo sarà
cataste di piccoli
miserabili egoismi







1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Germinal68  

Questo autore ha pubblicato 8 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Complimenti !!!

Leggo

sul tuo volto

la vittoria

sul male.

Che il tuo

sacrificio

sia da esempio

alle persone

che soffrono

e lottano.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Saverio Giovanni Ferrara  

Questo autore ha pubblicato 30 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fiamma insaziabile
mi bruci nel petto,
stordendomi
ondeggio nel letto
tra spasmi
di profondo fervore
e impetuoso ardore.

Succulento sapore
che sa di pazzia
in una notte di magia
tra finto pudore
e insolente amore.

Allucinati i miei sensi
voluttuoso mi travolgi
nel possederci
in onde incoerenti
di suoni
coinvolgenti e forti.

Sogni paradossali
impregnati del tuo sapore
riportano la mente mia
in notti autunnali.

Corpi incandescenti
urlanti in preda
a folle esplosione
passione delirante
placata nell'incantato
petto del mio amante.

Non è sogno, né inganno
ma infuocato desiderio
vissuto tra lenzuola odorose
di voglie lussuriose.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ti ho perso
inconsciamente
nei meandri
sommersi
dalla mia
mente; autodifesa
per il male
subito.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pietrina Lorito*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-11-2020

Questo autore ha pubblicato 63 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sei strana, notte, questa volta!
Prima, arrivi in sella ad un cavallo bianco,
sistemi come sempre il cielo a modo tuo,
mi accendi ad una ad una lune e stelle.

Poi? Che cosa mi combini, poi?
Mi levi il dolce sonno dei ricordi,
depenni a brutto muso nostalgie,
nell’antro chiudi gli echi dei vent'anni,

mi metti il calendario sotto gli occhi,
la mente mia fai correre agli impegni,
il primo appuntamento è importante,
per ricordarmi che domani arriva…

Dimmi, cos’è che vuoi veramente?
Che un mago strabiliante io diventi
o faccia finta di non avere gli anni?
O, addirittura, che rinasca oggi?

D’accordo, vedrò di darmi un gran da fare
già subito, sorbito il mio caffè bollente,
e via, lungo affrettate strade di città
a ricontare banconote e fare i conti.

D’accordo, vedrò d’immergermi con cura
in questa realtà che non convince,
spianare tutta la fatica che mi attende
per stare al gioco e rendermi attuale.

Tranquilla! Prometto che ti obbedirò
buttando in fossa fino all’ultimo ricordo,
raschiando il cuore di antiche tenerezze,
tuffandomi domani nell’oggi senza indugi.

Ti giuro, allora, che passata l’alba
mi vestirò a puntino con l’abito più nuovo
ma adesso… sposta l’imbecille ombra
poiché le ore in cui ti voglio assente

son poche e tutte io desidero sfruttarle
e non spiarmi se ancora mi farò tentare
dal solito viaggio nel mio tempo andato,
dal battibecco dei suoni e dei colori.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 373 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mamma speciale

Delicato profumo
nell'aria si diffonde.

Pianta aggrappata
alla metallica grata
ha intrecciato i suoi rami
verso la luce del sole.

Tra le foglie bagnate
spuntano ridenti
rossi boccioli,
sensibili ai cuori.

Raccolgo la rosa
più fresca

e più bella
e la dono, con amore,
ad una

“Mamma stupenda”...

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Saverio Giovanni Ferrara  

Questo autore ha pubblicato 30 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

T’aspetto
come terra
ch’aspetta
il seme.

Col tuo essere
nutrimento per me
fai scorrere
fervente linfa
lungo il mio
carnoso campo.

Come arbusto salgo
oltre il mio esser donna
verso raggi di luce,
gli occhi tuoi,
sentieri erbosi
ove nascono
arsi cespugli
di afrodisiaco Goji.

In subbuglio
il mio cuore
aspetta
lo sbocciare
d’un fiore
e l’ape
a raccoglier
il suo nettare
tra le sue rosse ali.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sotto un cielo spaventoso
grigio ferro tenebroso
nulla è falso e nulla è vero
in un mondo in bianco e nero
a che scopo sogno e spero?
Occhi chiusi e aperto il cuore
ho scommesso sull'amore
ma perdendo la partita
tutta sola son finita!

Odo voci in un sussurro
è il pensiero ricorrente
dolce inganno nella mente
le bugie di tanta gente!
Gli occhi fissano il nulla
le mani stringono il niente
l'individuo ormai si perde
nel labirinto degli uguali
come fare ora mi chiedo
a esser veri e restar tali?

Se potessi cancellare
queste tenebre dipinte
se potessi rinnovare
queste vesti rotte e stinte!
Chiedo al sole un po' di luce
ma nel cielo tutto tace
per me stessa e per il mondo
solo questo voglio: pace!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poetessalibera  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Regalami un sorriso

un bacio una tenerezza

travolgimi coi tuoi occhi

avvolgimi nei tuoi capelli

trascinami in un vortice

di desideri infiniti





1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Germinal68  

Questo autore ha pubblicato 8 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Le bambine con i loghi dei Nirvana e dei Ramones
camminano in gruppo ignare dell'astrazione, le chitarre distorte
da quando in suv si può montare in sette
verso la gita al lago con papino,
i simulacri di svago,noie,paranoia
caldera fredda di un vulcano, fumo negli occhi.
Nell'evoluzione a catena gli anelli precedenti nati con la lima in bocca,
i pesci ruggine dei fondali vedono il cielo
solo in cattività, giorni interi in compagnia di sua maestà grigio o nero
o perlomeno a tentare un recupero
sul filo.
La rigenerazione causa disordini fra le phyla, specie in ambienti confinati
il soffocamento, l'estinzione delle fiamme
con schiuma,
la stessa sulle labbra del mare un Lunedì mattina.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: cordaccia  

Questo autore ha pubblicato 70 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Dolcemente
mi hai preso
per mano
e mi hai condotto
in punta di piedi
tra viali poetici,
delicatamente
tra vie di note
armoniose.

Magicamente
hai ascoltato
i miei silenzi
hai letto
i miei pensieri
con sguardi
intensi e
penetranti.

Mi manchi nonno.

Mi manchi ancora
come nel tempo che fu,
un tempo che
non tornerà più.

Miro il cielo
e sento
che tuttora
tra poesia e musica
la mia più
tenera lirica
sei tu.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 18 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Quel giorno si fermò il tempo.

Disegno sulla mente
come fosse un cartoncino bianco,
imprimendo emozioni
di memoria indelebile.

Incontrammo i nostri sguardi
incantati nel silenzio
per un momento.
In quella bancarella
dal tiro al bersaglio,
con gran sicurezza
puntasti e mi colpisti
dritto al cuore.

Attratti, continuammo
la nostra conoscenza
gustando le parole
come fossero zucchero filato.

M'incantava
quel tuo modo di fare,
quasi da prestigiatore
e come per magia
ci trovammo a tarda sera
a fare giochi d'amore,
tra fresche lenzuola di seta.

Sfacciato,
palpavi le mie forme
con dita leggere
come fossero vagoni,
salivi lentamente
su montagne russe.

Adrenalina, carica sensuale,
danza di desiderio
lasciati trasportare;
divento la tua "ballerina".
Tam tam di tamburi
palpitano i nostri cuori,
lo so!

Fremi di entrare
in quella misteriosa
casa degli specchi,
dove l’anima
si riflette e inconsciamente
esplode pathos,
caldo è il frutto
proibito d'amore.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pietrina Lorito*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-11-2020

Questo autore ha pubblicato 63 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.