Cosa sarà mai quest'equazione,
Che metto in cima a questa composizione?
La forza della matematica ci invita,
A delinear meglio la nostra vita.

Ognun di noi una parabola rappresenta,
Con la propria curva al mondo ci si presenta,
Ciascun parte dal proprio asse cartesiano,
Sale ogni giorno piano piano.

Poi arriva ad un punto che ancor non sa,
Pian piano la sua discesa comincerà,
Una corsa verso il basso discendente, 
Ignaro delle traiettorie di altra gente.

Proprio così di tutti si compie il cammino.
Tutto scritto tra qualche lettera e un numerino.
Che ti piaccia o no è proprio così,
La tua vita è una y= ax2+bx+c.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 275 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Rideva divertita

Con quel viso

Di ragazza spensierata.

Non più adolescente

In questa strada di paese

Cercava l’amore

Con animo innocente.

Giunsi in ritardo.

Fu come perdere un treno

Che non passò mai più.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Renato Dentice d'Accadia  

Questo autore ha pubblicato 84 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il bianco, il nero
- Io ti do amore, io te lo tolgo! -

Poi cominciò a morire
Lo guardai precipitare
Il cuore aveva denti come stalattiti

...

Ogni tanto,
dal via vai delle cose ci affacciamo,
io e il mio amore storpio

Il vuoto, è lì la nostra dimora.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Lilith50  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Riparto da me,
da quella lacrima
che cade sulla guancia
e parla al mio cuore
con una nuova luce,
che è speranza d' amore.
Ho camminato a piedi scalzi
tra le foglie.
Ho cercato nel cielo
polvere fatata,
per esprimere il mio desiderio.
Ho cercato sorrisi,
tra le vetrine e le persone in città.
Ho visto felicità tra due cagnolini
che si rincorrono.
Ho messo un nuovo rossetto.
Mi sono persa tra le sue sfumature
e sono diventata un bellissimo tulipano,
fiero della sua bellezza interiore.
Ed è così che il fiore,
si bagna con la pioggia,
risplende con il sole
e diventa sempre
più un bellissimo e ricco prato.
Ho tolto poi con cura le erbacce,
ho abbracciato nuove speranze
e così ho trovato te.
Il vento, un ricordo lontano,
ora sulla pelle solo dolce calore.
Calore di un bacio
e di mille altri.
Non mi stancherei mai di baciarti.
Tu, custodisci in uno scrigno
la mia anima
e mi fai sorridere alla vita.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Bisogna  avere un 

carico di spensieratezza

per guardare

il cielo .

Sollevare la testa 

fissare un punto luminoso 

afferrarlo e ritrovarsi
con  gli occhi sfiniti 

di meraviglia.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 873 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'amore 
quando si rivela 
le montagne si ubriacano 
e il mare si fa fuoco 

il sole sorge 
due volte al giorno
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 162 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In questa estrema pausa tra i solstizi
è fiorito, le parole sono già finite,
Il fico, in un calamaio
con cui scrivere febbrile le mie emozioni.
Ma sotto sforzo taciuto da queste imbracature
sto sospeso tra infiniti fili sopra ad un abisso
la cui paura genera cordoglio e trascorsi
tale e tali da rabbrividire le tante forze.
Ed è subito silenzio.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 117 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ci siamo purtroppo ancora ricascati,
Uno sciopero proclamato dai sindacati,
I mezzi pubblici saranno sospesi,
I viaggiatori saran ahimè lesi.

Il tutto capita con una certa frequenza,
Che senza tram e metro si rimanga senza,
Scioperi proclamati a ripetizione,
Senza distinzione di orari e stagione.

Il legislatore parla certamente chiaro,
Questo è un diritto di cui non è avaro,
Ma il resto della gente civile,
È stanco di questa barzelletta mensile.

Chi è nella stanza dei bottoni,
Non frequenta tram e stazioni,
Alla fine è una guerra tra gente comune,
Invece chi decide rimane immune.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 275 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Lacrime d'inchiostro dettate dal cuore
Come petali di Camelie
Baciano pensieri
Ad ogni perla che cade,
Sorriso dopo sorriso.


Una lettera, scarna di perdoni,
Mancati "Ti amo!",
Nasce dal caso.
Di ricordi sommersa,
Sommersa dal rancore
Di non aver amato abbastanza
Di nono aver creduto abbastanza
Per abbandonarsi alla vita.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alessandro Pagni  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Perpetue le nebbie della sera si manifestano,
 
il debole sole non riuscirà
 
a schiarire i pensieri detti.

Le promesse di un uomo

come granito restano intrise nelle cave di marmo.

La vita ha bisogno del suo rispetto

e consapevole manterrò il pensiero.

Nessun ripiego o inganno.

La vita è questa ed il mio specchio

le parole non tradirà.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Luigi Castiglione*   Sostenitore del Club Poetico dal 11-02-2022

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tu sei il mio sogno irrealizzabile,

  sorridi, e sento possibilità,

di riuscire a vincere!!

Al mondo, non ho mostrato

invano i miei sentimenti,

nei tuoi sorrisi,

 mostrati sempre tanto misteriosi,

ora assai più affascinanti,

ne colgo le dolci speranze dei sogni,

sempre tenuti in tasca, ed ora

posso deliziosamente utilizzarli

e partecipare alla vita

con tutto ciò che mi mancava,

la ricchezza dei tuoi sorrisi,

solenne simbolo della mia felicità!!

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 269 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Che dire... 
se s’alza al mattino
quel sole caldo
che t’investe di luce
e vivi di quella
felicità che t’accarezza
il viso!
Che dire…
di quel mare sconfinato
che ti riempie la vista
di quell’insolito azzurro
e che ti conquista!
Che dire…
se l’amore tuo immenso
ti sorride nel nuovo giorno
e t’investe il cuore
come un onda impetuosa
che batte più forte!
Che dire…
di quei baci lasciati cadere
in un momento d’amore…
un caldo sole
un azzurro mare
un cuore che sa dire
con parole semplici
l’eterna canzone della vita!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: franco  

Questo autore ha pubblicato 32 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Perduti inghiottiti

dentro la voragine dell’inferno

giù fino in fondo nelle nostre

bolgie dove il chiarore dell’alba

tarda ad arrivare

eppure solo accarezzare i tuoi capelli

porta i miei sensi ad elevarsi di là dalla terra

tiranna e ingannatrice

che saccheggia i nostri sogni

tu perdutamente io perduto

insieme vaghiamo sopra il limite

umano oltre cui il caos trasforma

il desiderio in follia.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Enrico Barigazzi  

Questo autore ha pubblicato 153 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Vorrei ricordare l’ingenua neve

nel suo tentativo di coprire sangue

per illuderci forse che ogni cosa

possa essere occultata, mai esistita.


La memoria, però, travalica il bianco,

va oltre ogni filo spinato, oltre ogni arma.

Supera distese perverse, malanime,

recinzioni incomprensibili e fa la storia.


Io amo cantare le gesta dei miei eroi

ma devo, perché voglio, rammentare il male

per fare in modo che mai più si ripeta.


E tuttavia, davanti a un  foglio immacolato,

mi chiedo, oggi, cosa può fare un verso

se non il verso all'impotenza umana.


La mia poesia, che tanto chiamo in soccorso,

non é capace, neanche lei, di lenire dolore.

Solo pregare.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 435 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Quando vago in città
Su strade screpolate
Come pelli anziane
E ossa in catacombe
Muri cicatrizzati si scontrano
E si sentono, in fondo, tra le folle
I suoni delle onde
Che si infrangono tra i vicoli

Sono onde senza suono
Non si vedono né sentono
Ma ci sono, sempre lì
Sempre che ascoltano
E chiamano piangenti come gabbiani
Il nome mio

Queste onde che io non so
Dove portino o da dove vengano
Mi sentono e mi guardano
E mi seguono ovunque vada
Nella veglia, quando dormo, quando penso
Quando sono allo specchio e mi guardo
E chiedo a me stesso
Ma il riflesso non risponde mai
Quando mi vesto e non so cosa indossare
Che maschera mettere tra le mille conservate
Quando parlo con mia madre
Che con premura chiede sempre come stia
Quando sono con la mia fidanzata
E rimango sveglio a fissare il soffitto
Mentre lei dorme
Quando prendo il treno
Per andare a trovare un amico

Onde, sento io
Che chiamano, solcano, si strusciano
Avide sugli scogli del mio cuore
Erodendo
E lasciano detriti, scaglie, lische
Salme di pesci e alghe
Fino a farsi sabbia e sale
Piccoli granelli in un grande mare
Un mare incurabile
Un mare inguaribile
Senza fine
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 70 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.