E nel lascivo bacio di Giuda
secoli di lavacri
e inginocchiatoi
per purificare
la carne putrida
di qualche noioso peccatore
ebbro di cristiana virtù.
Lasciamo questo
alle vite dei santi
ché noi siam fatti per gioire
lontano dalle oscure tentazioni
delle corone di spine.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Bocci  

Questo autore ha pubblicato 39 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'animo poetico è simile a una selva
Poco calore gli basta per bruciare
Un passo di storia e un uomo primeggia
Fa del caotico il suo bel palazzo
Manda i suoi buoi a brucare

L'animo poetico è la serva
Di un violento pastore
Legata in una tana aliena
A calcare di grafite manoscritti
Che se cenere saranno
O faranno profitti
Solo "sì" o "no" deciderà

L'animo poetico è una formica
Grande costruttrice ma fragile
Infiammabile sotto una grande lente
Retta da un bimbo viziato sotto il sole

Poeta, ricorda
Non sei copie o recensioni
Non sei cinque, quattro, tre o due stelle
Non sei neanche stalle
Sei ciò che ha meno senso
In questo mondo quadrato
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 47 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Pianure d’erbe verdi, del colore di girasole

aiuole di mandrie, di greggi con prole,

ogni anno cercano di cambiarti colore.

Il male che fai alla mia amata Terra

attraversa il mio cuore,

scavando dolore nella mia anima.

Che tristezza il mio muscolo di carne

la ricerca di armonia che ripongo in te Madre,

oggi si muta in rabbia.

Paradiso di cenere deserto, fiume rosso di sangue

la mia cara Terra!

Quelli che disprezzano non provano Amore

quelli odio e rancore hanno nel cuore

Quelli che non son degni di metter piede

nella mia amata Terra.

non hanno rispetto, non hanno riguardo.

Tu infiammato criminale di fuoco

meriti di bruciare il tuo corpo,

la tua anima all’Inferno!

Nessuno deve avere compassione

sei un essere immondo, vivi col tuo rimorso

che ti insegue giorno dopo giorno,

fantasma della tua stessa ombra.

Figli della mia cara Terra

neanche una casa per piangere

il vostro dolore,

con le vostre lacrime intingere

le ultime foglie,

fare dono d’acqua

a ogni nuova fronda

mentre io mi piego e asciugo

il mio sudore di lacrime amare!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonietta Angela Bianco BGrZv*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 25-07-2021

Questo autore ha pubblicato 31 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questa poesia è da interpretarsi come la lotta dell'intera umanità contro il cancro, non solo da parte di chi è malato

Se potessimo colpirti
con ogni arma conosciuta
se potessero investirti
tutto il fuoco dell'inferno
tutto il gelo dell'inverno
se potesse su di te sfogare
tutto il male che il mondo sa dare
se di veleni e ancor veleni
ti potessimo ingozzare
e gioire finalmente
nel vederti stramazzare
tu di scudi ne hai infiniti
mille tentacoli di morte farciti
mentre divori tanta gente
sembri il dio onnipotente
ma la guerra non finisce
prima o poi ti si colpisce
e ricorda brutto mostro
il trionfo sarà nostro!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poetessalibera  

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Stella spenta
grigia come la noia
fredda come l'indifferenza
nella notte dei sensi
tu cosa mi dai?

Non c'è amore né emozione
non c'è calma e non c'è pace
solo anestesia malfatta
nell'infinito dormiveglia
tu cosa mi dai?

Acqua sporca che rifiuto
caramelle di veleno
nel marciume disgustoso
della discarica della vita
tu cosa mi dai?

Uragani e terremoti
sono fermi al tuo confine
nulla muove la tua falsa essenza
assassino di desideri
ammuffito scrigno vuoto
nell'oceano prosciugato
tu cosa mi dai?

Mi dai il nulla
mi dai il niente
un suicidio lento e cieco
senza rabbia né paura
perché essere è un non essere
ma il problema non è tuo
così ti lascio e me ne torno
dalla vita.. quella vera!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poetessalibera  

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Non voglio rinunciare più a nulla,
non voglio più privarmi di chi vale,
no, oggi no!

Al diavolo chi mi criticherà,
chi non avrà il coraggio di affrontarmi,
chi non ascolterà le mie ragioni,
non m’importerà di niente…
oggi decido io!

D’ora in poi farò a modo mio;
e io voglio solo ridere, scherzare,
sostenere e incoraggiare
chi vuol star bene e mi fa star bene
senza dovermi preoccupare
se per altri è giusto o sbagliato
parlare o tacere,
fidarmi o dubitare…

Tenderò senza esitare la mano
a chi dal nulla mi ha detto
a cuore aperto senza indugiare
“mi manchi”, “ti voglio bene davvero”.

Da oggi ci sono e ci sarò
per chi mi ha dimostrato
giorno dopo giorno tutto ciò,
per chi come me ama sognare,
progettare e realizzare
e non solo fantasticare…

Ho amato e amo ancora
incessantemente,
prepotentemente,
costantemente,
chi come me d’amor si nutre
e vive senza ma e senza se.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno  

Questo autore ha pubblicato 258 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Isola di fuoco e ferro
terra di passaggio,
marchio inconfondibile
di millenari scenari
ancora visibili di battaglie,
per conquista o libertà.

Inesorabile popolo sottomesso
veemente da nobili casati,
s'abbandona al baronato.

Pervasi da sentimenti servili,
scossi segretamente
da spirito ribelle,
sanguigno e coraggioso,
intenso affondar di lama
in sottil pensiero,
parole che han paura di uscire:
"Progredire".

Lasciatevi trasportare
dal vento caldo di libeccio
che soffia su antica
giovane Trinacria.

Imbrattatevi
della mia terra che brucia
sotto il vostro passo
par coglierne la radice
degli onesti che urlano
sul sangue, la libertà.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pietrina Lorito  

Questo autore ha pubblicato 121 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Hai attraversato
il muro del tempo
con il tuo passo
lento e goffo,
impaurito e titubante
a occhi lucidi
ma con in petto
il valore del tuo essere.

Errori commessi,
per via dell’irrazionalità
che al tempo
hai permesso di sopraffare.
Umile e in silenzio,
t’inginocchiasti
per chiedere scusa
all’anima andata.

Ai tuoi passi sapienti,
hai donato l’incoscienza
per sovrastare
l’attimo di smarrimento,
sorridendo in faccia al dolore ribelle
schiudendo le tue ferite,
col tuo imparare.

Affamato il mio giorno, sfamo
dalle note vibranti che strimpellano
nelle tue parole libere di dolcezza e violenza...
forse dure ma, pur sempre vere.
Ti sento vibrare se pur lontana
tra i tuoi silenzi titubanti.
Occhi di cristallo, mi tuffo
tre le emozioni vissute
se pur intrinseche di dolore,

mente d’acciaio,
la tua immagine mostri
tra le orme incise nella via,
dove un pittore scruta e trae
l’anima pittoresca della tua essenza
pura e leale verso la vita,
e col suo pennello infuocato
incide armoniosa la tela.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ecco, semo a l’ennesimo Natale.

Ma, ar vede’ ‘st’atmosfera de festa

quante cose me vengheno in testa…

‘Sto giorno se dovrebbe scorda’ er male.
*

Ma a costata’ che er monno è innaturale;

ch’è diventato come ‘na foresta

si levi guera e fame che ce resta?

Nun ce resta più un cacchio! E tanto vale
*

-naturarmente a esse’ più che onesti-

ar vede’ tutta quanta ‘st’anarchia:

rapine, violenze, stupri, sequestri-
*

de chiedese: ’mbè, si ‘sta fetenzia,

pò dipenne’ sortanto da le vesti

farse e buciarde de democrazia?

***


N;B troppi partiti mettono la D sul proprio emblema

a significare "democratico"

ma gli vogliamo spiegare cosa significa "DEMOCRAZIA"?

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: enio  

Questo autore ha pubblicato 30 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
lode a te
figlio del sole,
lode alla terra
che bacia i tuoi passi,
lode alle mani
che lanciano sassi,
lode all'erba
che riempe i polmoni
lode alle canzoni
di rivoluzioni.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Labbra Tristi  

Questo autore ha pubblicato 33 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Grande imperatrice di te stessa
oh prostituta,
bella e dannata evaditrice di tasse.
Lo stato è un buco nero
che ci inghiotte,
la sottana tua velata
e avvolgente parla d'amore,
sembra la notte.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Syrio  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Le creature rare del creato si sottraggono alla vista del ricercatore di esemplari.
Meglio rischiare l'estinzione che finire
dentro un quadretto incorniciato.
La farfalla più preziosa si è autodistrutta
per fuggire alla messa in scena
dell'ideale di bellezza di superficie.
Si è lanciata nel profondo di un cuore
sul letto dorato di una palude.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Syrio  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Gli uomini,

spesso,

in questa società fetente,

sono come i chicchi di caffè,

prima o poi vengono schiacciati,

sfruttati,

usati,

fatti ballonzolare e correre,

a più non posso,

dalle mode e dai condizionamenti;

rischiamo solo di essere macinati,

meglio ribellarsi,

fregarsene,

non muoversi,

stare in disparte,

non accettare,

fare di testa propria,

sempre meglio,

che essere,

solo chicchi di caffè.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 234 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nel buio sentiamo  voci
sconosciute, rumori 
di passi affrettati, spari... 

La nostra rivoluzione 
è appena iniziata,
adrenalina che scorre
impetuosa, 
il futuro un ventaglio
sfocato, mentre
Viviamo brandelli
di giorni.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Grazia Savonelli  

Questo autore ha pubblicato 282 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nell'abbraccio del vento affido
tutte le parole che scoppiano 
nella mente ed ogni senso. 
Affido in esso gli insulti peggiori
per queste ustioni al cuore.
Parole che offendono il sole,
che per timore... va a nascondersi 
nel grigiore di una nuvola. 
Cicatrici sparse per l'anima
proibiscono le reazioni
di un corpo, ormai consumato,
dove la passione, attimo per attimo,
ha dettato regole e leggi 
dure da sopportare, pesanti da eseguire. 
Recidiva questa mia pelle, subisce...
il rigetto di qualsiasi altro tocco.
E in questa essenza ormai, 
che ancor si rimprovera... nulla più!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 295 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.