Attendevi seduta in poltrona
un sorriso invitante su labbra carnose
le gote frutti maturi da gustare

Da mordere

Accogliente tendevi le braccia
le mani paffute
aperte per dolci carezze

Acconciatura perfetta
Bionda ovviamente
Vestita di tulle e merletti

I tuoi occhi
Azzurri ovviamente
Fissavano muti

Osservavo la tua appariscenza
Dolce fanciulla pronta a donarti
Ho ammirato la perfetta armonia del tuo viso
La freddezza degli occhi

Sfilato con calma il vestito
come cenci caduti a terra tulle e merletti
t'ho adagiata sul letto

Ho strappato i tuoi biondi capelli
Cavato quei tuoi gelidi occhi
Infierito sul tuo corpo di ghiaccio

T'ho distrutta Rossella icona oscena
Mito della bionda di quei miei anni
Disgustosa invenzione della donna

Ho ucciso con te uno stereotipo odioso
Ma non sei stata la sola
altre ti hanno seguita all'inferno ad ogni Befana
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rebecca  

Questo autore ha pubblicato 69 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Fiamma calante sulla città
e sulle nostre prove,
nel giardino di cipressi
ossa d'arcobaleno.

Il vento non sposta nulla di noi
dai nostri baci,
dai capelli intrecciati
ancora s'aprono legnosi frutti
gli antichi cammei.


(2011)

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa  

Questo autore ha pubblicato 1061 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Notte in occhi tristi
accarezza il profumo del mio amore
non scurire i lineamenti sottili
esaltali
al passaggio della mia mano

la distanza che separa l'attesa
è solo momentanea tristezza

nel girotondo del tempo
non essere a terra
volando
le distanze
spariscono.



15/8/ 1979

 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: fabio brogini  

Questo autore ha pubblicato 283 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mi resta solo l’odore
di quello che c’è stato
liti fotogeniche
qualcosa è cambiato.
Eri solo un’illusione
ma ormai sei solo un pò
del mio passato.
Solo questo tu sei
un ricordo lontano.
Quello che è successo dopo
non ero io
non eri tu
certo magari ti ricorderò
in una sterile canzone
forse il prossimo Natale
se ci sarò ancora
penserò a te
che in fondo
non te lo meriti
però sei stato il mio
ultimo bagliore.

E le scritte sui muri
disegnate da altre persone
raccontano il nostro amore
 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: AlessandroLugli  

Questo autore ha pubblicato 59 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Quand'intorno si fa quiete
 e non s'odono grida festanti [di voci giubili]
 e non s'elevano suoni trambusti [di fracassi tediosi]
 s'avverte pace attenuante
 che, nella calma inquietante,
 desta un pensiero assopito [da gesti meccanici]
 s'arma d'ali di note [di musica dei sensi]
 e valica
 oltre confini,
 oltre immaginari.

 Quand'intorno si fa quiete
 vola un pensiero [con ali di farfalla]
 volteggia e piroetta [con inchiostro di penna]
 e vive [di poesia viva]
 nella luce fioca [dell'appartato mio ritrovo]
 nei lemmi votati,
 oltre limiti,
 oltre ideali,
 consacrati

 a te!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Elisabetta Ternullo  

Questo autore ha pubblicato 17 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



L'amore perduto
è una perduta poesia,
sono lampioncini di ghiaccio i pensieri

a picco da un tavolino in ferro battuto.
 La valle si rifugia nel vuoto del gazebo,
 la malva nelle cascate,
e forse morirà un camoscio

 sul merletto dei diamanti.
 Qui tutto tace
vertiginoso, ricordandoti.



(2011)

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa  

Questo autore ha pubblicato 1061 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Lo sai che quest’ amore che non ho
è un volo senza ali
e tu sai che presto volerò
e infiniti spazi toccherò
ma tu sei l’immaginazione
sei solo un sogno per me;
non ricordo nemmeno se
tu esisti oppure no.

Ma io ci sarò
per aspettare quell’ istante eterno
per vedere il sole
oh che immaginazione.

 

Voglio le tue ali
per volare insieme
ma senza accorgersene
per distruggere tutte le malvagità
per inseguire una vita
e questo è il mio amore
che io troverò
e non avrò più dolore
perchè ce la farò
e così sia.

 

Vedremo il sole
e poi ritorneremo qui
più forti forse
ma con tanto amore
per me, per te, per noi.
 

Sotto il cielo siamo noi
anime noi che cantano e ridono
Sotto il cielo c’è l’amore
che inebria col suo profumo
le nostre anime.
C’è la speranza di sapere
un pò di più.
Sotto questo cielo ci sei tu.
Sopra questo cielo c’è Lui
ma il paradiso può attendere.

Ora voglio un amore vero
e forse anche io
vivrò
si vivrò
con un amore vero.

1999
 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: AlessandroLugli  

Questo autore ha pubblicato 59 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Veleno dal cielo
e in pozze lunari,
e sbriciola foglie il tempo
e il silenzio l'isola.

Nessuno in terra
e le orme umane,
forse chi sposta un sasso,
chi un dolore dal cuore.


(2006)

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa  

Questo autore ha pubblicato 1061 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Ne riempio di sacchi i miei polmoni,
 
il fegato è già colmo del vostro disgusto.
 
Così sopravvivo e non m'accorgo
 
dell'ampia offerta di sguardi
 
da voi proposta. 
 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: lightWolf  

Questo autore ha pubblicato 32 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

E quanto dovremo soffrire per un angolo di Paradiso ?
Amore condiviso, estasi terrena, il male lo crearono
Adamo ed Eva/e il diavoletto/ che sbagliarono parimenti in Paradiso
al nostro cospetto
e si ritrovarono con un peccato condiviso/ in pieno petto.

Ora tocca a noi espiare le loro colpe
di un errore assurdo ed evitabile
Dio lasciò l’uomo con i suoi errori e i suoi vizi
nella perdizione più totale
a volte dentro il cuore sentiamo
tutto l’amore che Dio ci vuole
immenso ricordo lontano
di generazione in generazione

non ci ha mai dimenticato


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: AlessandroLugli  

Questo autore ha pubblicato 59 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Un ramoscello
unisce i polsi e non abbandona,
lidi preistorici d'alga
ci incatenano alle nubi.

Amo il tuo bacio che fugge,
che lascia più di altre luci
oceani d'alba
nel mio cuore.


(2007)

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa  

Questo autore ha pubblicato 1061 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ho raccolto un pensiero

davanti ad uno specchio

e ho visto scivolare via  la vita

ho gustato il dolce gelato

di un asfalto privo di calore umano

Pensando che l’uomo dentro di me

fosse ormai una stella cadente

mi sono sentito una triste reliquia

chiusa in una sala da pranzo

ho provato dolore paura e rabbia

sentendomi impotente di fronte alla paura

ho pensato a scelte tragiche

che a nulla avrebbero portato

mi sono chiuso dentro una stanza

portando nel mio cuore i pensieri e i dolori

sono tornato indietro da solo

da solo mi sono rialzato

sono caduto e poi ancora via

in piedi a correre verso la vita

con la dignità che nessuno potrà mai

eguagliare se non con l’inganno

la chiacchiera e l’autocompiacimento.

Bene a costoro lascio provare

il gusto di sentirsi vincitori

ma senza dignità non potranno mai

essere dei vincenti come lo sono stato io

anche nella sconfitta.


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: anonimo veneziano  

Questo autore ha pubblicato 40 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Il tempo
testardo scorre
mi scappa
tra le mani.
Mi lascio cadere
negli spazi
suoi infiniti,
mi sazio
di un attimo
che sembra eterno!
Il tempo
va inesorabile
ed io lo voglio respirare
fino a quando
esso continuerà
la sua corsa
senza tregua!


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tiziana Rosella  

Questo autore ha pubblicato 461 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Parlerò ancora di te

ammirando l’albeggiare

intermezzo di un fresco dì

protetto dal fascino

della soave tua forma


Scriverò ancora di te

in prossimità dei salici

vegliando i tuoi gesti

di gaie profondità


Ricurvo sulla tua foto

interpellerò gli astri

in complotto con le lucciole

marcando la tua storia


Annaffierò l’anima

e fremendo taciturno

sfumerò saziandomi

Nell’anamnesi



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: CALOGERO PETTINEO  

Questo autore ha pubblicato 330 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono solo.
Non odo nemmeno le parole del vento.
Chiuso in questo tormento.
Qualcuno mi ha ucciso dentro.
La rabbia scorre nei viottoli oscuri della vita
e non avrà mai la sua ragione
non uscirà mai dalla sua prigione
sarà sempre incatenata sennò si chiamerebbe allegria.
Non è della mia generazione
che ha sempre sognato per giorni e ore.
Nessuno si permetta di intrommettersi nella mia
generazione.

Sono solo.
Ma un vecchio detto cosi diceva:
"Meglio soli che male accompagnati"

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: AlessandroLugli  

Questo autore ha pubblicato 59 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.