Correvi nei corridoi dell’asilo.

Urlavi mamma non mi lasciare.

Te ne stavi a guardare la porta e non ti

Fermavi mai.

Hai passato cosi il primo anno d’asilo.

Poi sono dovuto andare via.

Nel ricordo di quella piagnucolona

Ma tanto buona.

Dividevi con me la tua merenda e guai se non l’accettavo.

Quante volte passavo con mamma sotto casa tua e tu mi gridavi.

Domani la devi mangiare capito.

Nel mio crescere ti ho cercata.

Come una farfalla i miei pensieri hai lasciato.

Poi mi sono ritrovato tutto solo a una fermata.

E una scritta diceva che l’ultimo tram.

Non sarebbe passato.

Vicino a me una ragazza, ho riconosciuto il graffio

Sulla fronte  Che in classe ti eri procurata

Eri tu piccola patata .

Ho diviso con te una lunga passeggiata.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: nicodemo Vetere  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Giò
# Giò 23-03-2022 15:10
Senz'altro un ricordo bello e una fortuna ritrovarsi e riviverlo insieme in epoca diversa. Ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.