Amico grande come il mare                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       

 Dove  sei? Ci hai lasciato per un mondo migliore

Così  dicevi tu.                                  

Te ne sei andato in un giorno di primavera.                                                                                                                      

 Insieme a quell’angelo  chiamato  morte.                                                      

Odierò il tempo che forse mi farà dimenticare                                                          

Di quell’amico solo ma grande come il mare                                                                                                                           

Tu regalavi il tuo tempo, la tua mano, perché altro non potevi regalare                                                                 

Non sei mai stato un eroe non sei mai stato forte                                                   

Ma sei stato  grande ad affrontare la morte                                                 

A Dio amico grande a Dio amico forte                        

Vola su di noi ogni notte                                                                                                                                                                     

 Si litigava spesso per donne o per il pallone                                   

E si finiva sempre a ridere di noi                                               

Se facevamo tardi tu mi coprivi sempre                                                                 

Invece tu non avevi problemi e ti chiudevi dentro                                

E rimanevi da  solo in casa  come sempre                                                                                              

Ti ricorderò con il vento e le tue feste                  

E a quel vassoio che ogni tanto mi davi in testa                                   

Passavamo le serate a consumare il tempo  

Perché un amico vero  è bello dentro.

Odierò il tempo che forse mi farà dimenticare.

Di quell’amico solo ma grande come il mare                                                               

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: nicodemo Vetere  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.