Come un fantasma ho camminato
su terre aride, bruciate
cimiteri a cielo aperto.

Insulti e torture
Angoscia e disperazione
il mio unico pane quotidiano.

Viaggi della mente
la mia unica via di fuga
da questo inferno insopportabile ormai.

E allora mi spoglio della paura
strappo questo assurdo burqa
e mi vesto di coraggio.

Così finalmente
la mia anima danzerà
su piedi piumati.

Il mio cuore canterà
di armoniose note
allietando le creature mie.

Mai più i loro occhi vedranno
rassegnazione e terrore nei miei
che sorrideranno fieri.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

genoveffa frau*
# genoveffa frau* 01-10-2021 19:22
Una bella dedica per chi è costretta a subire gravi ingiustizie, un grido di dolore e voglia di riscatto!
Veronica Bruno*
# Veronica Bruno* 01-10-2021 22:55
Grazie mille cara

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.