Come un fiorame rosso 

sventagliato sul mare

dove stelle furtive  

incalzano la notte .

O  un cesto di succose ciliegie 

 sensuali e aspre amarene 

tra le foglie verdi .

Incarnata  a ponente 

ove riflessi passionali e istintivi 

sui tetti   

ricamano fili di  luce tersa . 

Indigente , sgargiante tra

le erbacce e
misteriosa tra i papaveri  .

Concentrata la Domenica , 

dove il succo rosso gustoso dei maccheroni  
è generoso   di tradizione sulla tavola . 

E più dolce della rugiada del mattino 

in una coppa di vino consolatore, 

 compagno di sapori fruttati

freschi  , armonici , equilibrati.

Così Calabria sei

“rossa d’amore”

poesia  aggrovigliata di paesaggi , 

di silenzi , 

selve e rive 

sdraiate al sole . 



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 819 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Mark
# Mark 06-11-2020 18:36
Un rosso d’amore descritto molto bene,compliment i.
Giò*
# Giò* 07-11-2020 21:05
Quando la radice per la propria terra grida forte amore.
Complimenti, cara! ^.^

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.