Nel cielo dell’amore

siano le vostre mani

quaderni di luna

su cui scrivere il vostro domani.

Siano i vostri sguardi

pioggia a primavera,

un campo di girasoli

a meravigliare l’universo intero.

Siano i vostri cuori

petali di cristallo

e nuova luce d’aurore,

una confessione d’amore

ad abitare i vostri nomi.

Siate un battito felice

nel cielo del vostro eterno amore.

Per gli sposi Marta e Marco

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 726 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Amore fasullo, io a malapena ti conosco
Diva di male e anima di miele
Ti sentivo scalciare nel ventre del mondo
Così giovane, così ribelle
Dimenarti e maledire chi male aveva da dire
E poi la quiete e tornavi col tuo sguardo fosco 
Che sbucava tra i capelli neri e tempestosi
Come la luna tra le fronde del bosco
Luna, così il tuo nome sarà scolpito nella pietra
Come quella che ti sbianca la pelle
Subito chino supino sul suolo a cercare nell' acqua il tuo volto danzare, con la voce persa nel vuoto
E i pensieri nel mare
Luna, non mi importa se sei sorta al mio sguardo da poco e poco ti conosco
Io tanto non so nulla sull'amare
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 53 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Pian pianino arriva con il carretto,
sulla spiaggia avanza sol soletto,
vende indumenti di ogni dimensione,
appar indifferente al solleone.

Sul bagnasciuga spinge le lenti ruote,
ad ogni issata un salvagente scuote,
lascia sulla battigia la sua scia,
come a non voler dimenticar la via.

Tanta e troppa mi sembra la sua mercanzia,
Per venderla tutta dovrebbe arrivar in Albania,
ma lo stock a budget è una sua decisione,
magari riuscira' a venderlo in una stagione.

Sta di fatto che ora è fermo davanti al lido,
che qualcun si avvicini non ci confido,
passan cinque minuti e continua il suo cammino,
senza essersi alleggerito neanche un pochino.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 235 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In questa notte
 - è una notte di luglio -
c'è il mio viso e la tastiera
una poesia ancora non scritta;
sentinella quanto manca
della notte?
Vigila è quasi mattina...

Le mie mani scrivono
ed è quasi mattina...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 96 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
A mia mamma

La materia è luminosa
Essa splende e spande luce
Così è anche la poesia
Tolta dalla natura si diffonde
E lascia di se
una coda abbacinante 
Come sistri silenziosi
Di lanugine e fumo
Un intricato lavorio 
Di cui la natura stesse delle cose
Nel suo più profondo segreto
Illumina il numeno
con gelosissima emissione
Così anche la poesia ed il pensiero
Si fondono e son luce 
Lasciamo dietro se un sapore
Squisito - come di limone
E son le tavole pulite esposte al Sole
Che ricordano il geranio bianco
Quello che tua mamma annafiava
Mentre eri tra i banchi di scuola.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 96 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Una processione di uomini albero
Difendono i confini di questa terra
Dove gioie e dispiaceri si alternano
Mi sembra ci siano venti contrari
Ma è difficile dire come preparai
Questo ritorno ad Itaca
Forse la voglia di cambiare
Forse l'essere ancora come bambino
Che lascia cantare e giocare 
E portare queste canzoni...
Sulla terra d'Italia la speranza
E la fede muove l'amor a cantar
Si cantar soave contro il vento
Fino a turbinar il cuore e l'amore
Insieme in leggerissimo volo
Ed è già quasi sera...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 96 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Il mio papà era buono,

bravo, intelligente,

non amava soltanto la moglie,

anche i suoi figli.

 

Il mio papà era educato,

era dolce e sentimentale,

onesto, altruista, orgoglioso e dignitoso,

tutto quello che aveva era solo la famiglia.

 

Il mio papà era lavoratore,

la notte faceva il pane,

il giorno poi lo vendeva,

anche se con poco guadagno.

 

Il mio papà era tesoro,

se gli chiedevo dieci mi dava venti,

prendi diceva, i soldi non bastano mai,

attento però, non li sprecare.

 

Il mio papà era buono, educato, lavoratore, un tesoro,

eppure io lo chiamavo soltanto papà,

troppo egoista e poco riconoscente io sono stato,

ora mi manchi e se ci fossi, non ti chiamerei papà ma, tesoro.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 101 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
I mei anni,
la loro delicatezza ,
l'educazione,
il riguardo, la maturità.
Consapevoli del tempo che passa , 
grati per ogni possibilità,
per ogni sfida,
per ogni occasione,
per ogni emozione.
Equilibrati ai cambiamenti ,
ardenti battaglieri ,
scontrosi ed intolleranti ai compromessi ,
critici spesso autorevoli
ma anche comprensivi e memori alla vita.
Costellati di ombre e di riverbero 
io i miei anni 
vorrei vederli invecchiare, vivendo .
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 858 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Anche se ti chiamo Milki,
tu sei anche il mio Birbi.
Sei un cucciolo giocoso e tenero.
I tuoi occhioni sono grandi e verdi,
come due maccheroni.
Vuoi essere sempre coccolato,
come a me che piace il cioccolato.
Ti ho cresciuto con i plasmon.
Eri piccolo come una mano,
adesso sei un tigrottone
combina guai!
Ti piacciono le carezze,
ma anche giocare
con le unghiette.
Vai in giro per i campi,
in cerca di topolini
e quando sei stanco,
torni a casa,
reclamando tante crocchette.
Dopo aver pappato tutto,
sei pronto per il sonnelluccio.
Prima però un bacino
e una carezza
dalla tua mammina senza baffi!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 166 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Come in silenzio 
Dipingo amore
Ed il core ratto s'imbriglia
A quel vastissimo fiore
Ed ore ed ore ancora 
A fiorire in questa primavera
Che vera che vera attende
Il canto del nuovo giorno
Che s'accende 
Dall'alto quasi come una folgore
Che tutto rovescia e dipinge
Ma poi spenta lascia l'alba che tinge
Ed il core silente meraviglia
Sembra il mondo un altro posto
Quasi che sia esso che dipinga
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 96 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
(dedicata a Matteo e Roberta)

Sono a un matrimonio
Il puzzo soave e malinconico
Di fiori e tamerici
Risveglia il mio sonno
Come una salva mi fora le narici

Un muzzo di gente
Che si squadra le scarpe
Si schiudono reciproci in domande
Le più squallide e scialve
Che gli scivolino in mente

Accanto a me ciancia mia cugina
"Perle ai porci" dice
"Tutta questa folle chiacchierina"
Io condivido
Mi apparto in discussioni che apprezzo
Su arte, vita, voglie, sogni e altre cose blande
Tra il grezzo mormorare
Il pio, piccolo brusio, pissi pissi
Passa in fretta il vocio olezzoso

Poi stanco mi apparto solo
Stremato dal dover strepitare
E come mio solito, instanchito
Stoccafisso i miei occhi sulla luna
Per lasciar andare lo spirito

Belli i due sposi, che sparan serenate
Giocan coi coriandoli e si spezzan di risate
Ma, a me, altro corre da pensare

Non sono un savo, un pastore
Un profeta o che so io
Dal canto mio non mi salvo nemmeno
Come poeta squattrinato
Ma ho un avviso
Alle dolci anime da dare
Dopo la fede e l'altare

Tutto ciò che vedete
Sono ciottoli nel mare
Il vestire, il blaterare vuoto
Le coppie vecchie che dopo venti anni
Di cucire le loro ferite
Tra il di lui guadagno
E il di lei cucinare
Sono putrido stagno

Una cosa ho da cantare, ragazzi, amici
Non guardatevi intorno, al rito sociale
All'esser solo sposo o sposa
Ma restate dentro sbocciati
Come fiori e tamerici
Di vero amore eterno e senza vesti

Siate come la luna, scura in dì grigi
Ma eterna nel suo tornare luce
Senza maschere di gioie e vestiti
Che al mondo intorno a voi piace
Ma vi mangia dentro, fingendovi felici
Siate autentici, giovani per sempre
Siate mai nascosti da maschere di finta pace
Siate non solo amanti, ma amici
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 53 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sono stata bene ancor prima

che cullassi il mio primo vagito

protetta dal tuo amore.

Col tempo hai guidato i miei passi

insegnato le prime parole

e i valori della vita.

Ora sono adulta

tu non ci sei

ma so che mi sei accanto

lieve come una piuma

a sostenermi

come solo l'amore d'una madre

può fare

sconfiggendo l'oltre

adagiata nel mio cuore.

Oggi più che mai

è struggente il tuo ricordo.

E ti ritrovo nella memoria

d'un rassicurante sorriso,

una tavola apparecchiata

la famiglia riunita,

alla radio balli folcloristici,

piedini sotto la tavola

il ritmo assecondano

nella gioia d'un giorno di festa.

E ti ritrovo

nella musica del vento

in un bacio silenzioso

o parole sussurrate.

Nei momenti di sconforto

sento il profumo della tua presenza,

una lacrima celata

si cristallizza nel tuo ricordo

mamma.  

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-07-2021

Questo autore ha pubblicato 342 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Una manciata di sentimenti 

hanno un ricordo di cose lontane .

Pensavo  che lungo il cammino 

diventassi un immagine sbiadita

pensavo che come gli alberi 

a nuove foglie dimenticassi le radici

rifugiando la mia mente tra le nuvole .

Adesso che Aprile ha un sole tiepido
ricercherò le tue mani 
tra il rosmarino 

mentre un pettirosso scandisce il suo verso e i rami
oscillano il  rimbalzo .

Il  ricordo non mi dà scampo 

un groviglio di lacrime 

mi attraversa . 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 858 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non cercarmi, non mi troverai più   

 Nei bagni pubblici delle città.  

Non starò più ad aspettare il tuo ritorno.   

Io me ne andrò da chi vuole solo il mio amore.                        

Non mi darai  più quel veleno

Che distrugge la mia anima, il mio corpo

Non sarò più lo schiavo che tu volevi.                 

Non ti permetterò più che tu distruggi la mia volontà     

Io volerò insieme ad altri come me      

E atterreremo là, dove non c’è veleno     

Smetterò di fingere e guarderò in faccia la realtà   

Ma la paura è ancora forte in me.

Ti vincerò, ti distruggerò.  

M’inchinerò solo a chi mi offre la sua mano.                    

In cambio le  regalerò la mia realtà    

Perché tu non fai sognare.

Il mio cassetto tornerò ad aprire             

Perché me l’avevi chiuso per farti  seguirti.                      

Mi hai promesso forza e fantasia.            

Mi dicevi sarai grande se diventerai mio         

ma tu non puoi amare, non l’hai mai saputo  fare e a chi        

Ti dava ascolto

Tu solo polvere gli davi.

Io vivrò, senza te, io vivrò.

Ho trovato il coraggio di scriverti.

La forza di andare, la voglia di vivere

La mia nuova polvere si chiama

Amore. Per iniettarla  non serve la siringa

Basta il cuore  

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: nicodemo Vetere  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Velocissimi sul ghiaccio, 
come variopinti colibrì,
pattinatori si esibiscono, 
in queste gare 
stressanti, 
al ritmo di musiche
famose... 

Voli su ghiaccio, 
in coppia o singoli, 
autori di emozioni 
su distesa candida.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Grazia Savonelli  

Questo autore ha pubblicato 282 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.