Nell'acqua limpida e cristallina,
c'è una creatura poco carina,
il suo colore è trasparente,
si aggira furtiva tra la gente.

Faccio le veci del bagnino
e prendo il verde mio retino,
entro in acqua piano piano,
come un pescatore alquanto strano.

Con un movimento secco e repentino,
la medusa finisce nel mio retino,
la sua forma è assai curiosa,
di tentacoli ne ha a iosa.

La poso lentamente sulla spiaggia,
vicina alla morte si sentirà più saggia,
con un ramoscello indico la sua presenza,
che vigilerà su di lei in mia assenza.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 213 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Alberto Berrone
# Alberto Berrone 22-08-2021 16:07
Carina la poesia e dolce l'ultima strofa

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.