Di carte son piene le scrivanie,
sommerse ci saranno anche le mie,
chiedo pacato qualche delucidazione,
mescolata ad altra opportuna spiegazione.

Dall'altra parte non sembra importare,
vicina appare l'ora di pranzare,
sollecito quindi in maniera più veemente,
apprendo che quello non è l'ufficio competente.

Chiedo allora a quale porta bussare,
ma ora il collega non si può disturbare,
bisogna prendere un nuovo appuntamento,
sperando che non capiti qualche altro evento.

Mi avvio a casa con anima dimessa,
la mia questione è rimasta sommessa,
e mentre la mia mente rimane pensante,
vedo i due colleghi brindare al ristorante.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 235 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.