Sputa quanto puoi il mio viso,
Senza timidezza, con saliva odiosa fammi del'cieco.

Anche se non avrò più vista,
Tu, la gioia del tuo scopo vivrai;

Soprattutto quando la tua missione progressiva*
Il picco di estasi chimica raggiungerà.

La tua rabbia è ben accettabile da me
Se il tuo desiderio non è anacronistica arretrato,

Sotto le frizioni ridicole della mediocrità
Al di là del fango senza motivo.

Così il giorno dopo non sarò un ostacolo,
Neanche il tuo brutto pensiero che dà cattiva immagine.

La tua saliva sul mio viso nero
Scatenerà metafore umane per l'umanità,

Ma non guardare energia spontanea della materia
Che verrà dalla reazione chimica in primo luogo;

Dal veleno che guadagniamo dagli effetti di saliva
O l'omicidio della mia coscienza per sempre.

Inutile meravigliarti quando vedrai il risultato finale
Di un omicidio che non avevi premeditato.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: aleksander çulaj  

Questo autore ha pubblicato 22 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

nabrunindu
+1 # nabrunindu 21-09-2015 17:54
per la miseria! bella e inc.......ta...

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.