Stanno nascendo i germogli
e non è ancora primavera -
si incontrano teneri amanti
sul far tiepido della sera.
Tutto il mondo si affatica
e campestre lascia i suoi nidi lontani:
la poiana e il tenue ermellino
e si liberano nei campi i fagiani!
Sembra estate ma nemmeno inverno...
Il gennaio triste dei merli
che gridano dal cielo un miserere:
<Non sbocciano i fiori,
bensì raminghi germogli>>.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 116 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 02-02-2022 09:27
La speranza di rinascere deve esserci sempre.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.