Il giorno in cui incontrai Rimbaud
deve ancora arrivare.

Un segnalibro, vidi.
Così capii tutto di te
e del tuo errore meschino.

Diglielo a Ofelia:
un giglio sgualcito
è uno stupro del pensiero;
il male -epiteto bonario-
è un essere paralizzato
a causa di un incidente che si è inventato.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 463 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Davide Bergamin
# Davide Bergamin 27-02-2019 11:03
Adoro le dediche ai grandissimi. Complimenti.
Henry Lee*
# Henry Lee* 28-02-2019 07:29
Ho letto Rimbaud senza aver letto Rimbaud... bellissima davvero, complimenti. HL.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.