Feroce frattura di luce

la meridiana cresce sui chiodi

ai piani bassi esalta magrezze di sogni

in questa piana di stoffe, il resto

è lo sfondo di volti e rossori

come i fiati dei legni a morire.

Se preme la cera se aggruma

mi ritremi al fruscio d’elicriso

appena pensato, mio ramo d’alba

corro a mettere un vaso

sul balcone.  




1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 765 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Antonia Vono
# Antonia Vono 15-02-2018 11:20
Di rara bellezza queste immagini e un registro linguistico davvero d'eccellenza.
Buona poesia poetessa.
Rita Stanzione*
# Rita Stanzione* 18-02-2018 18:34
Buona poesia anche a te, cara Antonia.
Sabyr
+1 # Sabyr 15-02-2018 17:09
Bellissima, immagini penetranti che lasciano il segno nel lettore. Che dire? Uno stile decisamente splendido. Ciao Poetessa vera.
Silvana Montarello
# Silvana Montarello 18-02-2018 14:27
Bellissima poesia, brava come sempre complimenti ciao.
Rita Stanzione*
# Rita Stanzione* 18-02-2018 18:35
Il mio grazie di cuore a voi.
catilo
# catilo 21-05-2019 12:03
Un flash di momenti, di stati di raffronto che evaporano al primo accenno di consistenza!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.