E il sole, che non smette di brillare

come se il mondo non stesse per finire.

Un'intima voglia di piangere s'annida

nello specchio dei pensieri.

Ora che anch'io devo nascondere il mio viso,

non posso non pensare a quelle donne

costrette alle prigioni che si fingono vestiti.

Dalle fitte sbarre di stoffa
sbirciano curiose il mondo degli uomini padroni.

Non ci sarà mai un Dio -misericordioso

opppur guerriero- che scenda dal suo cielo 

Per dire "BASTA!" ed esigere il rispetto

dovuto ad ogni figlio ,di qualunque sesso sia,
con pari dignità.

In questa vita, sono certa, nessuno lo vedrà.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ibla*   Sostenitrice del Club Poetico dal 22-02-2021

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Manuele*
# Manuele* 21-02-2021 07:27
Io ho smesso di chiedermi se l'esistenza sia un segmento finito, un cerchio o una spirale. Sono domande inutili a cui non possiamo dare risposta e che non dovrebbero orientare più di tanto i nostri comportamenti. Continuo però a chiedermi se a noi maschi ci manchi una rotella o se siamo il prodotto di una educazione sbagliata dove la sensibilità e l'empatia viene considerata debolezza e tipica della femminilità della nostra specie. Considerato il fatto che ai geni non si comanda, ci resta da giocare l'unica carta possibile, l'educazione affiancata dalla razionalità e l'intelligenza. Quanto potrebbe cambiare il mondo se l'umanità utilizzasse la sensibilità e l'empatia come modello di crescita? Io mi tormento e mi giudico continuamente sulle mie azioni e sulle scelte fatte, è un lavoro psicologico logorante, probabilmente non è il metodo migliore per via degli effetti deleteri sull'autostima, tuttavia ho interpretato in questo senso gli insegnamenti che mi sono stati dati. Grazie per la tua poesia e per l'occasione di riflessione.
Marina Lolli
# Marina Lolli 10-05-2021 19:13
Davvero una riflessione profonda degna di essere letta,io ho voluto rispondere a questo tuo commento, nel quale descrivi il lavoro che fai su te stesso e che molti uomini dovrebbero fare ,perché hai dato una importante testimonianza di intelligenza e profondità di animo e pensiero,e ringrazio la bravissima Ibla che come sempre si distingue per i temi che contraddistingu ono le sue belle poesie.
poesie profonde*
# poesie profonde* 21-02-2021 13:17
Un testo davvero ben scritto e molto sentito. Grazie, anche da parte mia
Simone
+1 # Simone 21-02-2021 14:01
E' sempre difficile a volte entrare nel merito di poesie come questa
Per come ti conosco credo in ciò che scrivi ..per quanto ne so il mondo va per i fatti suoi un po' da sempre
Un sole che brilla anche in un momento di buio sembra un contrasto forte ...
Scritta molto bene secondo me

Un saluto Ibla
Giò*
# Giò* 21-02-2021 17:54
Una riflessione profonda. Un pensiero che, forse, in tanti abbiamo, almeno una volta, formulato.
Costringere a celare il viso, atto assurdo di sottomissione, fa sorgere mille domande senza risposte.
Sempre veri e pieni di sensazioni a pelle, le tue poesie.
Ciao Ibla...^.^
sasha
# sasha 26-02-2021 18:57
... mi sa ke 6 incas di brutto: ti leggo agguerrita, come le donne dietro al burka; dove là sotto c'è una vita che freme... vissuta con ingiustizia... al buio! sempre in coda alla prepotenza degli uomini e del mondo intero; complice!!! ... eppure... ci sono cuori ed anime che fremono e sono costrette all'oscurità; in ogni senso.
Non ci sarà mai un uomo misericordioso se non c'è mai stato un dio misericordioso!!!
Forza!!!
Marina Lolli
# Marina Lolli 10-05-2021 19:15
Come sempre è un vero piacere leggerti,e trovare la sicurezza di poter godere di bellissime poesie,profonde e intelligenti.
Un abbraccio e grazie.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.