A volte

non ho parole adatte per cantare

bellezze assaporate lungo gli anni

o pene ingoiate lungo gli anni

e sono privo d’ogni giusta nota

per replicare suoni già sentiti.
.

Poesie, canzoni e racconti

latenti se ne stanno in disparte

nel pudore di non manifestare

emozioni che andrebbero invece

incise per marcare il mio tempo.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 427 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Grazia Savonelli
+1 # Grazia Savonelli 14-12-2019 06:49
Vera e soft
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 16-12-2019 19:48
Breve ma intensissima, complimenti Aurelio.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.