cosa è il dolore? 

Il pugno che ricevi dal tuo nemico?

I sussurri nella tua mente che giorno dopo giorno ti atterriscono?

Il dolore forgia il tuo animo, lo rende forte, ma mai abbastanza forte da non provare più tale sensazione.

Ti allontana dalle situazioni, ti fa nascondere, è un riflesso spontaneo, per nostra natura ci allontaniamo dalla sorgente che ci provoca dolore per poi guardarla negli occhi e dire “adesso non mi fai più male”. Ovviamente questo richiede tempo che varia a seconda dell’intensità e della sensibilità del soggetto, ma puoi starne certo, il momento arriva e quando accadrà tu hai imparato qualcosa di nuovo su di te e su chi ti circonda. Chi non prova dolore non è umano, chi ne prova troppo invece viene soggiogato; allora in che misura va provato dolore? Nessuna strana equazione potrà darci la risposta, ma una cosa è certa, soltanto chi ha provato il dolore potrà individuare se stesso, dal momento che per quanta gente noi possiamo avere al nostro fianco, dal dolore non si evade soltanto con l’aiuto degli altri, ma è soprattutto grazie a te, se sei riuscito a risalire dal baratro nel quale eri piombato.

“Mi auguro che la tua sia una vita felice”

Frase che molti vorrebbero sentirsi dire, ma davvero è questo quello che desideri? Dal dolore nasce qualcosa in te che ti rende unico e se riesci a dargli voce, nel dolore così puoi trovare la pace che tanto bramavi. La bellezza non la si scorge unicamente nei sorrisi ma anche nel pianto più disperato, nelle onde del mare che si increspano durante il plenilunio, nel sole che risplende, ma anche quando è coperto dalle nuvole e gocce di pioggia cadono lievemente nella tua fronte mentre levi lo sguardo al cielo.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aplysia  

Questo autore ha pubblicato 5 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.