Con le favole non si gioca
ma perchè ci si prova
dimenticandoci
che le parole hanno un suono
battute dai gesti di certi sentimenti
alcuni intensi ed altri meno
il perdono poi cos'è
è una parola grossa
che va pesata a secondo di com'è
abbiamo timore quando dobbiamo
perdonare a volte facile
e all'inizio impossibile sembra
ed un pugno allo stomaco senti
svuoti l'anima riconoscerla non vuoi
esasperata ti consoli mostrandoti infelice
sfogliando album che ti portano a ricordare
momenti in cui pensavi di vedere solo pessimi
ricordi e che dimenticata sarai
col tuo nome inciso, sulle pagine del tempo
nell'inchiostro terminato

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poesie profonde*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 16-07-2013

Questo autore ha pubblicato 581 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.