Languido come un lamantino della Lapponia
dopo un lauto pasto con lamprede , lampughe e latterini, mi levai il mio loden ormai logoro e liso per l'uso, mi infilai una linda lingerie in leacril color lilla, mi allappai un sorbetto al lime e lamponi e, allungato sulla mia chaise-longue, guardando in tv un episodio della serie Lost, mi appisolai come un lemure al primo letargo, libero da ogni lagnosa paturnia.
Mi ritrovai in un sogno dove, leggevo leggiadre litanie lituane insieme ad una latinista di Lugano
latitante per furto di lumache alla Lidl di Ladispoli, con la quale avevo avuto una lunga liaison, sfociata poi in un litigio perché non mi voleva restituire un lingotto di lantanio, una lampada di Lalique con le luci a led e un lanciafiamme agli ioni di litio che le avevo regalato in occasione del nostro fidanzamento.
Mi ridestai al latrato di un labrador e, lungi da me dal lamentarmi, con un certo languorino, mi recai in un lounge bar a bermi un latte macchiato e una spremuta di limone col sottofondo di un long playing di Leone di Lernia . Mi leccai le labbra, mi lustrai le mie Logan e leggiadro come un Lancillotto in love, salii sulla mia limousine color lingua di lepre e mi lanciai a tutta velocità verso un locale di lap dance dove mi aspettava una laureanda in legge che, per sbarcare il lunario, faceva lascivi lavoretti con le sue labbra lussuriose.
Uscii con passo da leopardo e, affamato come un
licaone della Lituania, entrai al ristorante" I due ladroni" e, dopo la lettura della lunga lista, mi lanciai a razzo su lingua salmistrata con lupini e lenticchie , linguine alla livornese con luganega e luppolo liofilizzato, lumache della Linguadoca su letto di lattuga, lepre delle Langhe con lampascioni in riduzione di lambrusco su letto di latifoglie di leccio, dei lamponi al liquore di lime e un bel litrozzo di Lugana di Lombardia.
Purtroppo per pagare il conto dovetti fare un leasing lungo un lustro,
ma sì poi,
chi se ne freeega..!!

A' la guerre come a' la guerre !!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'incaprettamento destroconvesso polisportivo si incunea decisamente in un interstizio carnascialesco double-face, corroborato altresì
da una sorta di sclerotizzazione osmotica di tipo gravitazionale, sostanzialmente indirizzata allo  scolorimento, virato seppia, tipico delle pantegane di tombino dei cunicoli delle metropolitane parigine nel periodo delle manifestazioni studentesche del '68.
Ordunque, la componentistica cartilaginea  dei sacchi a pelo antiacaro senza zip della Invicta, si rapporta inevitabilmente ad una recrudescenza turistico alberghiera di bassa lega con ricadute vegeto patrimoniali nell' impollinamento serotino delle rose purpuree del deserto del Gobi durante il question-time alla Camera sulle misure delle banane cilene importate nell'Unione Europea nei mesi senza la erre.
In conclusione: che colpa abbiamo noi se, bevendo un caffè nero bollente, mentre sventolava una bandiera gialla in Alexander Platz, cercando un centro di gravità permanente, Belinda  ballava  cantando bella ciao con uno bello e impossibile, bugiardo e incosciente e anche un po' cervo a primavera, in questa domenica bestiale dove il cuore è uno zingaro e il carrozzone va avanti perché domani è un altro giorno e, fin che la barca va, viva la pappa col pomodoro !!

... ma sarà poi così...!!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Intimorito perché, da incensurato, ero stato incriminato per importazione illegale di imenotteri dello Yucatan infettatati dal virus dell'itterizia, i quali mi avevano procurato un'insolita infezione, mi indirizzai immediatamente verso un'infermeria dove mi fecero un'iniezione intramuscolare di iodio invertito la quale, per una mia intolleranza idiopatica, mi procurò una improvvisa allucinazione incredibile, tanto che mi immaginai di vedere gli Intillimani ignudi che inseguivano in groppa ad  un'iguana  di plastica a pedali, Ivan il Terribile affetto da influenza, a bordo dell'Intercity Imola-Isernia durante l'Indipendence-day !
Interdetto per l'increscioso incidente
indecorosamente invalidante, intentai causa all'infermeria e per distrarmi mi dedicai allo studio delle abitudini sessuali degli ippopotami affetti da infezioni all'ipotalamo, sorseggiando improbabili intrugli all'Indian bar di Indianapolis accompagnati da indimenticabili involtini di indivia e tartine tartufate all'issopo imbevute di iperico ipertrofico.
Inevitabilmente feci una incresciosa indigestione
che mi invalidò alquanto e che curai, secondo le indicazioni di un idraulico di Imola, con infuso di iperico indiano impoverito che mi ristabilì immediatamente facendomi saltellare come un
impala impazzito in cerca di infiorescenze invernali, tanto che mi feci dei memorabili
selfie che postai immancabilmente su Instagram ricevendone innumerevoli likes !

..... Iauuu.!!!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'accrescimento osteoporosico
granulometrico tardo senile
si incrocia molecolarmente
col gradiente omeopatico surrenale
corticosteroideo quasi come
un vecchio faldistorio istoriato
dei tribunali dell'Inquisizione.
Ciò predetto è lapalissiano che
l'omocinesi prepuerperale
ciclotronica asseconda un
solipsismo agglutinante
vascoarterioso con esito conseguenziale di borborigmo intestinale costipante
di forte composizione congestizia,
spesso associato ad una
metempsicosi probiotica sottascellare perifrastica di notevole impatto fotofobico paradigmatico
nonche  tassidermico e  nuncupativo.
Mondo cano !!!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'imperativo catatonico si sostanzia
in un dogmatismo pseudo catalitico
pregno di secrezioni tardo caraibiche
ricadenti in un obnubilamento
triangoliforme bermudiano
di salgariana memoria.
L'accoglimento di questa teoria
si sclerotizza in un aggiottaggio
finto borghese pseudo petrarchesco
ispirato da una letteratura tutta «pappa e ciccia» coll'esibizionismo fotografico dei depliants dei mobilifici della Bassa Brianza intersecato poi da una sorta
di anemia falciforme fotovoltaica
ricreata in un'atmosfera tipica
dello «Sturm und drang» teutonico
(da non confondersi però col meno
importante «Sturmtruppen»)
Questa teoria viene quindi, in soluzione finale,  edulcorata da una fase autoptico diabetica, compenetrata altresi da risonanze magnetico musicali tipicamente riconducibili al «ballo del qua qua» !
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Cincischiando come una cinghialessa in cinta di cinque mesi nei pressi di un chiostro di un convento cistercense del cinquecento, acquistai una costosa cintura in coccodrillo del Congo da un cialtrone cinese con le ciabatte in ciniglia con il logo di Cip e Ciop, ma, distratto da un cartellone di un Circo del Circeo, inciampai in un cespuglio di cirmolo del Chapas procurandomi una contusione alla cistifellea che curai con un cataplasma catramato a base di curcuma, cipolle e Chupa Chups, consigliatomi da un curandero abusivo del Cile conosciuto in un carcere colombiano in un giorno di canicola.
Così conciato, per tirarmi su mi sparai due chupitos e una striscia di
coca e pasta d'acciughe in polvere consigliatami da mio cognato "Er Caligola" così chiamato per la faccia da cavallo, ma ciò mi cagionò un crescendo di capogiri ed una cospicua catalessi che mi spinse a cantare a squarciagola
"Ciribiribin che bel bambin.....che  bel faccin "...  nonché a inviare compulsivamente foto di selfie al cugino dell'autore del pulcino Pio.
Mi risvegliai al canto cantilenante di una cinciallegra e, affamato come un caimano della Cambogia con il colesterolo alto, mi gratificai con
una crapulesca colazione a base di ciambelle al cumino dei caraibi, crocchette di crusca , Krapfen alla crema chantilly, crepes al cioccolato e carrube e una colossale caraffa di caffelatte corretto al coriandolo, ascoltando compulsivamente in cuffia i brani di una corale di Cracovia specializzata in canti in lingua coreana colta comparata.
Caspita !!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ho conosciuto una cubista cubana che cantava Cuccuruccuccu Paloma in una cantina di Catania con un coro di contadini curdi che calzavano cavigliere del Catakai comprate da un commerciante di carabattole di Caltanissetta, giunto con un camper customizzato color cacca di camaleonte e trainato da un cavallo del Caucaso vinto ad un concorso di cioccolatini indetto dalla Coop durante l'ultimo carnevale.
Conquistato da codesta creatura, la scritturai per una serie di concerti al San Carlo di Napoli, con l'accompagnamento di cinque studenti del Conservatorio Santa Cecilia appena usciti da  un corso di controfagotto e di clarinetto e con un cospicuo curriculum di concertini presso la  casa circondariale di Regina Coeli, con la conduzione di Carlo Conti e la sponsorizzazione del Callifugo Ciccarelli e dei confetti Chupa Chups.
Così, per concludere la giornata, mi catapultai dal noto chef Carlo Cracco che mi conquistò con una serie di chicche di alta cucina a base di:
cuori di carciofo alla curcuma e cumino, coratella al cardo mariano con riduzione di Cabernet del Carso, carne cruda caramellata con concentrato di ceci di Cecina in crosta di cacio, ciliege del Cilento al Cognac e coriandolo con cremina di cioccolato colombiano chiarificato e una caraffa di Champagne Cristal Gran Cuvèe del Centenario in un contenitore di ceramica firmato da Le Corbusier.
Purtroppo pagai il conto con una caterva di cambiali per quasi cinque anni e dovetti pure cedere la mia collezione di chiodi della croce di Cristo comprata ad un'asta di Christie, con la certificazione addirittura di Carlo e Camilla d'Inghilterra nonché un caldo cappotto di Cachemire appartenuto nientemeno che a Cocò Chanel...... e che cavoli !!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La palingenesi demoplutocratica
della progressione diaframmatica
utilitaristica, si estrapola da un
contesto musical-postsessantottino
sfociante in una semplificazione
anagrammatico sillogistica,
assimilabile inequivocabilmente
alla stesura cantautorale del
"trottolino amoroso" di sanremiana
memoria.
L'accezione gastrogravitazionale
compulsiva, si diversifica così
da una farraginosità opalescente,
precipitando in una pulsione
omofobica post gay-pride
contestualizzata alla degradazione
androgenetica del malleolo
sinistro di Balotelli.
Ma tant'è ; la radicalizzazione
fitoplasmatica è madre di
una allitterazione sinergico
maxillofacciale, caratterizzata oltretutto, da una implosione stearica fagocitante in progressione
geometrico spiraliforme di tipo 2 !

Minchia ! !
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Una sera ci ritrovammo io, Tito Stagno, Daniele Piombi,Tiziano Ferro, Alessandra Acciai e Franca Rame con una pettinatura biondo platino, cioè praticamente una ferramenta,  a vedere in TV,  guarda caso, il film "Iron man".
Ne segui` un'accanita discussione sul ruolo dei metalli nella storia dell'umanità dove ebbi la meglio perché  ero molto "ferrato" in materia in quanto mio zio era il re del tondino ed inoltre avevo fatto una tesi sul romanzo " Il padrone delle ferriere" e sui binari dei treni delle ferrovie Nord ed inoltre perché  avevo una salute di ferro, abitavo vicino ad uno stagno e , a volte, mi veniva un sonno di piombo !
Eh sì, non è  tutto oro quello che luccica, tranne l'argento della parrucca di mia nonna Urania dall'insolito color Wolfranio!
Comunque la discussione degenero` tanto che il vicino di casa mi telefonò lamentandosi duramente e così mi agitai alquanto  dicendomi; stai "cadmio" ....ma non ci riuscii e allora risposi seccato; dai, non fare l"indio", non farmi girare il "berillio" altrimenti ti "cobalto " tutto e ti gonfio come un "palladio", brutto "stronzio" che non sei altro!
Non capisci un "nichel" e, se insisti, ti faccio "rubidio"e ti riduco come un "polonio"......brutta faccia da "tungsteno"!!
Uffa......che "bario" !!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'assetto cultural letterario
della Bassa Baviera dopo
l'«Oktober Fest» si esplicita
in una metempsicosi
teologico animistica di tipo
anseatico magdeburghese
confrontandosi con la
cesura nazionalsocialistica
della componente austroungarica
ascrivibile al ramo dinastico
della principessa Sissi.
In conclusione, lo spossessamento
territoriale asburgico teutonico
ben rappresenta i prodromi
oligarchico verticistici del
futuro Merkel-pensiero
europacentrico.
Oh Kaiser !  per mille crauti !!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 148 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.