Mi sono alquanto inquietato quando quel giorno in Questura, non essendoci il questore che di solito a quell'ora era qui, ho chiesto ad un querulo questurino di Acquiterme dove fosse andato. Mi disse che si era acquattato in un acquitrino per fotografare un'aquila col suo aquilotti. Al che mi acquietai e andai a fare degli acquisti insieme ad un acquacultore del segno dell' acquario proveniente da Aquisgrana con una maglietta con il logo di Qui Quo Qua comprata nel Qatar. Dopodiché mi venne una certa acquolina per cui entrai nella trattoria l'Acquarello, nei pressi di un acquedotto, con le pareti tappezzate di parecchie acquaforti e  con un fastidioso vapore acqueo,dove mi abbuffai di anguille, acquadelle e alquanti calici di acquavite. Tornato a casa mi acquattai sul mio materasso ad acqua e mi appisolai sognando di andare su un acquaplano all'Aquafan di Riccione gridando a questi e a quelli,una quantità di consigli per gli acquisti!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sono un populista poco politicizzato per niente propenso alle prevaricazioni e alle provocazioni dei professionisti della parola con la puzza sotto il naso e il pelo sullo stomaco.
Sono un poliglotta, poco palestrato, un po' poliedrico e un po' paragnosta ma, volte, anche un po' paraculo. Mi piace fare il piacione con le pollastrelle con le poppe a pera ma ho anche il pollice verde e mi piace cucinare con le pirofile in pirex e le pentole a pressione in polonio
pressofuso. Non mi piace il parapendio che è troppo pericoloso, mentre adoro il polo, il padel, il tiro al piccione e la pesca del palombo e del polipo del Pacifico in profondità. Parlando di pietanze e di piatti prelibati, mi piacciono i paccheri alla puttanesca, il pollo alla paprika con patate, le pizzette al peperoncino tagliate a pezzetti, i pomodori  Pachino e i profiterol al pistacchio con petali di petunia passati in padella preferibilmente senza polifosfati.
Ora, però, devo andare perché mi aspettano i promotori della polisportiva dei pensionati con problemi di prostata per partecipare al programma di ripopolamento del procione di pianura curato preventivamente contro una perniciosa parassitosi provocata dai pappataci e dai pidocchi del Perù in carenza di potassio.
Ah, però...

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Wine story
Un giorno di Marzemino, al primo Chiaretto d'alba, camminavo nello Champagne dell'Oltrepò Pavese, in mezzo ad un fitto Nebbiolo mentre il tempo era un Inferno ed Il cielo era Verdicchio tendente al Grignolino. Così mi riparai sotto un Pinot e, sorpresa!, lì incontrai unna Soave Donna Fugata con un vestito Rosè.
Non essendo Recioto, tutto Spumante mi avvicinai e le diedi un Dolcetto sul Bianco Collio e con la Falanghina del dito della mano destra le Tocai la Barbera della Bonarda. Subito il mio Merlot, che non era ancora Passito, divenne tanto Durello che sembrava un Cannonau! Purtroppo lei, con fare Lambrusco e molto Prosecco, mi apostrofò dicendomi: e dai, sii più Nobile, non essere così Primitivo!
Al che rimasi molto Caluso, Raboso e Rosso di Borgogna e allora le dissi :Chardonnay moi, madame,mi scusi tanto sono stato un vero Vermentino ma mi è saltato un improvviso Sangue di Giuda e sono andato giù di Brut!  Così mi allontanai con l'Amarone in bocca e un grosso Groppello alla gola. Prosit!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Per una mia tenace testardaggine, tastando il terreno nei pressi di un terrapieno, trovai una terrina di terracotta di Terracina, un tirapugni in titanio e un topolino in topazio di un tupamaros di Tiahuanaco.Trionfante come un toro in trasferta a Tarragona, preso da una strana tarantolaggine,  incominciai a ballare il Tip Tap sopra una tavola in truciolato tutta  tarlata tanto che ebbi un tragico tracollo stramazzando a terra e stirandomi un tendine della tibia, ferendomi un tallone e procurandomi una tremenda tumefazione sulla testa. Tutto questo mi costò trenta giorni di terapie in un centro Tao del torinese tra tisane al topinambur, tinture di tuberi di tulipano, tamponi di tiglio trilobato e trazioni molto toste di talloni.
Tornato in forma mi tirai su con un pranzetto presso la trattoria tipica "Da Tiberio" trangugiando tartare di tonno del Tirreno con tigelle di Trani, tortiglioni al tofu, tortino di tarassaco, un trancio di tarte tatin e una tazza  di Teroldego del Trentino alla giusta temperatura.
Tutto ciò mi costò un trimestre di stipendio ma tant'è, sempre meglio che un tamponamento di un Tir o una puntura di tafano sui testicoli... taaac!... Te possino...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Cucina creativa

Antipasto :
Milza di scorfano del Mediterraneo liofilizzata, reidratata e affumicata con tris di legno di faggio, ulivo e quercia del Quebec, su letto di rucola selvatica tenuta in atmosfera modificata per 30 minuti con gocce di succo di avocado, papaya e spolverata di farina di fave di Fuca.
Primo piatto:
Gnocchi al topinambur con farina di riso Carnaroli dell'oltrepò pavese con sugo di pomodoro pachino fermentato con aceto balsamico di Modena invecchiato 250 mesi abbattuto in camera iperbarica a meno 180 gradi Celsius più grattugiata di sedano rapa, curry e coriandolo(preferibilmente senza stelle filanti)
Secondo piatto:
Petto di tapiro arrostito su braci di fieno d'alpeggio di almeno 2000metri di altitudine farcito con cipolla di Tropea macerata in vino Amarone del '96, olive taggiasche congelate ed essiccate al sole del solstizio d' estate, scaglie di formaggio Bagoss invecchiato 30 mesi, pizzico di curcuma, il tutto accompagnato da un paté di anguilla del Mar dei Sargassi  assolutamente senza glutine, solfiti e solfeggi.
Dessert:
Bavarese alla corteccia di cedro del Libano frullata con un centilitro di succo di ribes e vin brulè su fondo di torta sbrisolona mantecata al cacao colombiano e polvere di coca  depotenziata più glassa ai semi di finocchietto di campo con riduzione di Ribollla gialla e spruzzata di estratto di lamponi dell'isola di Rodi dolcificato con stevia e miele d'acacia bio.

Buon appetito

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Il sincretismo stroboscopico nucleare, caratterizzato da una improbabile fisiognomica michelangiolesca completamente avulsa da un certo sciovinismo sottoculturale di bassa lega, mal si compenetra con una deriva morfologicamente scompensata, tale da produrre uno scardinamento piroclastico di dimensioni apocalittiche e sesquipedali. Ciò nonostante è pacifico e, perché no, anche atlantico che, se Maometto non va alla montagna perché ha perso lo skipass, è lapalissiano che la somma dei cateteri diviso l'ipotenusa meno il logaritmo della radice quadrata del triangolo delle Bermude, è sostanzialmente equivalente al capitale in
criptovalute, detenuto dall'algoritmo relativo alla
Bundesbank teutonica, miseramente fallita per la concussione aggravata e fraudolenta di un suo funzionario infedele scappato alle isole Cayman con la sua fidanzata Marlene con un jet di linea della Lufthansa... Jawohl!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Millantando di aver guadagnato un milione di euro in una causa di mobbing contro un manager di un maglificio di fine maglieria in mohair,
nel mese di marzo nel mantovano, mi meravigliai molto che una moltitudine di maniscalchi marsigliesi avesse manifestato molto più  interesse per i molluschi di Mentone che per i mitili del Mar Mediterraneo coltivati con metodi tipici del Marocco meridionale.
Mannaggia a me!
Meglio masticare melanzane alla molisana che mangiare marmellate di mango, mangrovia e mascarpone sopra un materasso memory  profumato alla menta in compagnia di una malafemmina di Merano maniaca della manicure e delle maglie in morbida mussola per mogli maltrattate da muscolosi mariti maneschi!
Meno male che, per una mia malcelata modestia, ho sempre mostrato moti di meraviglia verso le mini mutande manufatte con foglie di mango macerate nel miele di montagna della Marmolada, altrimenti sarei andato al massacro
mungendo una manza in un maso di Merano dopo un minuzioso massaggio con olio di mandorle, melissa e semi di miglio macinati nel mese di maggio su una mensola di marmo fino ad ottenerne un molle miscuglio.
Oh, Madonna mia!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Praticamente mi procurai, con una particolare promozione, una serie di pentole a pressione col fondo in pirite piroclastica della Patagonia e, contento come una Pasqua, mi precipitai al palasport per presenziare alla prima dello spettacolo pirotecnico di un produttore di petardi di Pescasseroli con la messa in palio, tra l'altro, di un pacco di peli di puzzola plastificati, pretrattati al profumo di passiflora, particolarmente adatti per pediluvi e pruriti provocati da pappataci, nonché una parure di parrucchini posticci per pederasti palestrati.
Il giorno dopo mi presi un periodo di pausa, preoccupandomi soltanto di prenotare un tour in Papuasia, in compagnia di una paracadutista palestinese dalle poppe a pera piuttosto procaci ma, purtroppo, presi una pericolosa parassitosi alle papille del palato, che un praticone del posto cercò di curarmi con una portentosa pomata a base di polpa di prugna, papavero primaverile, pejote, pezzi di piloro di procione e palle di paguro pretrattate al Pernod!
Purtroppo tutto questo poutpourri mi procurò una pirosi intestinale di proporzioni paurose, provocando parecchie allucinazioni, tanto che mi apparvero sul lavandino una schiera di poeti e scrittori famosi...Pascoli, Petrarca, Papini, Palazzeschi, Pasternak e fu così che, preso da potente pulsione, gridai a pieni polmoni:
M'illumino di Imm..odium!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La sperequazione sinottica, edulcorata da una sclerotizzazione ortopedico saturnina, si compenetra diametralmente con una simbiosi ortogonale parossistica, inequivocabilmente surrogata da un compendio di tipo ellenistico condominiale privo, decisamente, di una deriva surretizia concrezionale, di stampo inesorabilmente scandalistico e tipicamente
giacobino. Tutto ciò si rapporta in maniera sesquipedale con una sorta di qualunquismo sanculottesco pregno, spiccatamente, di condizionamenti serotini di basso contenuto chiropratico.
Comunque, sempre meglio di un uovo oggi che di una gallina dopodomani mentre tre civette sul comò aspettano una rondine che non fa primavera! Oh, poveri noi!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In un porto franco in Francia, ho incontrato un certo Franco che era alquanto affranto perché stava affrancando con un francobollo una lettera per suo fratello Frescobaldo, un tipo un po' frivolo,
che si era fratturato un femore giocando a fresbee e che ora abitava a Fregene tra freschi orti di fragole e fertili  terre coltivate a frumento, foraggio favoloso per mucche frisone importate da Friburgo. Così, frastornato da codeste frescacce, preso fa un irrefrenabile furore e da un fraudolento menefreghismo, mi feci un bel frullato di frutta fresca con fragole di Fossombrone accompagnato da friselle fritte e dei fichi fioroni in fricassea da favola. Quindi, fremente come un formichiere sopra un formicaio brulicante, mi fiondai sopra un morbido futon e mi assopii sognando frivole fanciulle friulane con svolazzanti abiti
fru-fru... viva la f... isarmonica!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.