Senti come si piega
il vento, in questa sera 
di cigni neri e lupi ?
 
le curve s’allargano
di viaggi silenziosi:
porteremo fiammiferi 
in rifugi d’artico,
la nudità degli alberi
che infila il ghiaccio
 
Il dove-non dove
in controcielo, spostiamo
il bianco dello sfondo
 
ancora in bocca hai il nocciolo
della mia irrequietezza
 
 
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 748 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

NaomiCarbone84
# NaomiCarbone84 15-02-2013 13:48
Questo è il tipo di poesia che mi piace tanto... Brava!!!
Rita Stanzione*
# Rita Stanzione* 20-02-2013 18:31
grazie, Naomi :-)
poesie profonde*
# poesie profonde* 02-03-2013 11:50
Si, piaciuta molto anche a me, carissima Rita, brava davvero

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.