Rincaso in un fior

come spicciolo di cometa

ed il bacio della solitudine

riscrive questo infinito d’anima

come periferia d’inverno

sbucciato da una lacrima.

E disegno sbadigli d’eterno

sui meridiani del pensiero,

su annotazioni di cielo,

il cuor si tinge di me soltanto,

della grammatica del mio presente,

d’uno spiffero d’alba

seduto accanto al mio tempo

che parla di me soltanto.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 834 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Jean-Jacques
+1 # Jean-Jacques 06-07-2024 22:25
Mi senbra un po' più disillusa rispetto alle altre, ma anche con maggiori certezze. Comunque, bellissima come sempre.
rosa dei venti
# rosa dei venti 08-07-2024 16:33
Grazie tante poeta! :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.