Cascate di pensieri
nell'oblio della coscienza ,
fanali silenziosi
su nebbie tracotanti di innocenza.
Orde di barbari, bardi tersi,
onde in processione come fluidi,
verso l'ignoto nei campi sparsi,
intonano assordanti suoni languidi.
Menestrelli, racconti, paure,
untori d'ansie, sepolture,
immagini arse senza incastri,
un pianoforte senza tasti.
Anacronia di emozioni e la fine dell'inizio,
monocromia di relazioni tra la fame e il precipizio,
vivere di lune dai crateri senza fondo,
quando affondo nel bicchiere,
e giro a vuoto nel mio mondo... 








1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fabrizio  

Questo autore ha pubblicato 33 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.