Da lontano un tintinnio,
è il richiamo della casa di Dio,

Il richiamo arriva da un campanile,
si vede la punta dal mio cortile.

Su di esso svetta una croce,
che parla senza aver la voce.

Il ritmo delle campane è forsennato,
che suonino a festa appare scontato.

Un paio di signore vedi passare,
qualcosa sono intente a raccontare,

poi una si dirige verso la Chiesa,
l'altra non la segue perchè ha in mano la spesa.

Intanto fuori temporeggia il sacrestano,
attende il parroco mani in mano.

Gli uomini in piazza odono il suono con poca attenzione,
di certo non parteciperanno alla sacra funzione.

Ma essi di sicuro sanno bene,
che oggi un buon pranzo allevierà le loro pene.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 32 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.