C’è un peso, E’ un peso, che sembra solitario ma,  è quella falsa impotenza creata dalla sofferenza di essere consapevoli che il mondo non è solo e centrato sulla nostra vita.

C’è una parte di violenza, quella violenza di sangue,carnale... da padri a figli
ingiustificabile, son come doni pensano, caduti dalla stupidità, dall’ignoranza umana e lì, si cimentano per un’auto-conferma di potere

FOLLIA!

Non vi è una realtà di differenza riguardante le razze, è violenza …e basta, gratuita, spontanea.
E' la bestia che si risveglia che, se fosse veramente un animale, verrebbe soppresso, ed invece, si rimane ad ascoltare in silenzio e spesso, se non sempre, senza muovere un dito.

 

T’incontrai alla fermata dell’autobus
nevicava fitto fitto, il freddo attraversava
i miei indumenti, e tu, li tremante
con un vestitino di lana e un leggero golfino
tremante guardavi nel vuoto della notte
composta, con il capo che sprigionava dignità
Tante domande mi passarono nella mente
ma poche te ne feci

Tremi perché hai freddo? Il tuo cappotto dove lo hai lasciato?

- Non ho potuto fare altrimenti, sono scappata da casa
mio padre mi ha picchiato ancora, e sono fuggita così come mi trovavo.

Pochi secondi, e le mie viscere si contorcevano
la nausea saliva fino alla mia bocca
Come è possibile, mi domandavo
Mi tolsi guanti
mi spogliai del superfluo
ti diedi il mio ombrello
e l’unico biglietto dell’autobus che avevo in borsa
Non ci furono parole, ma quattro occhi che si guardavano dentro
Oggi mi domando dove sei...e quante cose avrei potuto fare...
 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ambra PILTI  

Questo autore ha pubblicato 215 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde
+1 # poesie profonde 20-03-2013 21:24
Sentita e molto apprezzata, bella davvero, complimenti!!!
nabrunindu
+1 # nabrunindu 23-03-2013 15:57
eh!!!!sospiro, è tutto giusto. brava. nanni

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.