I miei giorni
interminabili e non
inutili, sanno di fiele e gioia
e danno ristoro a chi
a me guarda...

I miei giorni litigano
con la fatica e la voglia
di fermarsi, ma
Qualcuno avrà una spalla
anche per me...

Lunghi, i miei giorni
sembrano tortuosi,
sentieri percorsi
a piedi scalzi.

Tornano fatiche di un ieri
già vissuto e portano
una ventata di quel tempo
vigore agli anni un po' lisi
ed io non voglio cadere
sui sassi che incontro.

Imparare, ancora imparare
ed imparare, sempre.
Stringere i pugni, resistere
alle gelate della vita...


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 269 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
# Simone 04-01-2022 19:20
A cuore aperto forse ci si può alleggerire in questo tempo un po' convulso .
Mi è piaciuta molto una poesia senza tanti giri inutili .
Complimenti e un saluto Gio .
genoveffa frau*
# genoveffa frau* 06-01-2022 10:34
C'è sempre qualcosa di nuovo da imparare, appartiene alla vita e ci rende più vivi e forti aiutandoci ad alleggerire
giornate intense e talvolta faticose!
Un saluto cara Giò!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.