Carichi di morte avanzano

mentre il mondo osserva

incredulo o senziente

chiedendosi quanto vale

la vita di migliaia di inermi.

Siamo uomini di pace,

ripudiamo le violenze,

non esistono ragioni alle guerre,

vere o simulate creano caos.

La scintilla del comando

è un'arma senza sconti

quando gioca col fuoco,

vittime senza nome cadono

nell'ignavia del potere

che danza su timori e ricatti

mentre il gas scarseggia

e il caro vita sale alle stelle.

L'uomo è il peggior nemico di se stesso,

preghiamo uniti per la pace.

Purtroppo la scintilla è scoccata

la guerra è iniziata,

Dio salvi l'uomo.  

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-07-2021

Questo autore ha pubblicato 338 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
# Simone 27-02-2022 05:57
Avranno da rispondere a chi non distingue il sangue per colore ...
questa poesia risponde e riflette al triste e inevitabile momento che si vive...
non sempre si può vedere oltre
secondo me .
Questo è il mio pensiero a riguardo .
Un saluto Genoveffa Frau
genoveffa frau*
# genoveffa frau* 28-02-2022 12:09
Sono giorni tristi e bui e speriamo che riflettano sulle conseguenze di azioni drastiche su altri popoli e tacciano le armi, grazie Simone!
Un saluto Genè!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.