Non erano leggende
ma Uomini…

Non erano la legge
ma rivestivano l’umiltà…

Non gli fornirono armi per difendersi
ma possedevano quella più potente: il cuore…

Non erano difesi dallo stato
ma abbandonati al loro destino…

Non illudevano il popolo
ma lavoravano in silenzio e a testa china…

Non possedevano l’immortalità
ma sapevano di rischiare la propria vita…

Non si riempivano il petto per il ruolo
ma scendevano tra la gente a stringere le mani…

Non cercavano il potere
ma far sentire il popolo libero di vivere…

La mia Repubblica, oggi li ricorda…

In tanti han perso la vita
per insegnare a fermare il “male”
ma ancor oggi, si vive la piccola criminalità in casa.
Vergogna, purtroppo non sono capace
di aggiungere altro…
La mia Repubblica si è fatta grande
sulla vittoria di un Europeo…
Non l’avete vinto voi al potere…
ma gli uomini del popolo…
La mia Repubblica Italiana
non dovrebbe ricordare
a inginocchiarsi dinanzi
all’immensità di questi nomi:
FALCONE E BORSELLINO,
che hanno cercato di insegnare
ma tu Repubblica
li hai uccisi.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 01-06-2020

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Grazia Savonelli*
# Grazia Savonelli* 21-07-2021 05:13
Acuta ed Amara... Leggi la mia agenda rossa
genoveffa frau*
# genoveffa frau* 21-07-2021 23:53
La mano assassina ha colpito senza scampo per alcuno,
tragedia in versi per non dimenticare!
Ibla*
# Ibla* 23-07-2021 20:01
Anche se in ritardo voglio dare tutte le stelle a uno che ha detto:
"tu Republica li hai uccisi"
Naturalmente, senza dimenticare che la Republica siamo tutti noi.
Un saluto da Ibla.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.