Sono sornione sul mio davanzale,

il colore attorno non è normale,

il verde acceso del passato agosto,

ad altri colori sembra lasciare il posto.

Mi guardo attorno fiducioso,

cercando un albero più baldanzoso,

i miei occhi attorno invano a scrutare,

prendendo atto che il tempo non si può fermare.

Una stagione tira l’altra come in un’altalena,

dove l’uomo spera di non trovare pena,

a breve un soffio di vento anche discreto,

di tutte queste foglie farà tappeto.

L’albero della sua veste si sta per spogliare,

una nuova chioma si prepara ad ospitare,

la sua linfa darà ancora la vita,

soppiantando quella foglia ormai ingiallita.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 235 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Marina Lolli
# Marina Lolli 02-09-2021 11:18
Ecco una bellissima poesia che mi da serenità,rispec chiando il mio stato d'animo e il desiderio di guardare avanti e vivere ogni momento assaporandone i colori gli odori e le emozioni .Grazie per questi deliziosi versi.
Ti auguro una serena giornata.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.