Seduto appiccicato alla pelle del mio sofà,
penso inesorabilmente a quanto caldo fa,
davvero insopportabile questo ardore,
devo azionare il mio vecchio del ventilatore.

Mi alzo sollevandomi piano piano,
mezza cute è rimasta sul divano,
con un click mi dovrei finalmente rinfrescare,
e il pulsante numerico vado a pigiare.

Coordinata e silente è la mia azione,
ma dall’apparecchio nessuna reazione,
perbacco c’è qualcosa che non va,
accipicchia e ora che si fa?

Impreco ciò che pensavo non avrei mai detto,
proprio io che da piccolo facevo il chierichetto,
poi mi accorgo che è staccata la spina,
e allora per penitenza mi risiedo dov’ero prima.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 63 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.