All'ombra di alti pini

scansai il rovente sole.

Giunsero tue parole

lontano eco tra spini.

Ansimavo nel pineto

lesta giunsi al crinale

nel nostro rifugio segreto

in parvenza tutto uguale.

Affollato apparve lido

cristallino tratto di mare

poi alto si levò un grido

un nome udii chiamare.

Sciocca pensai, tu che speri

non disdegnar simil bellezza

osserva e scaccia illusori pensieri

trascorsa è tua giovinezza.

Improvviso passo si fece lento

al frinir tra rami sostava

l'anima in estasi al concerto

mentre il corpo tutto tremava.

S'affacciarono sospiri d'amore

e in un soffio tutta una vita

sconfitta da un grande dolore

dal fato e dal tempo punita.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-07-2021

Questo autore ha pubblicato 317 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Tonino Fadda
# Tonino Fadda 21-06-2022 17:27
Fra le tue braccia abbracci il compito più difficile per l'essere umano, ma sii felice hai vissuto anche se brevemente un amore vero Non basta ma ripara in questa vita senza amore Con fraterno abbraccio Tonino

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.