Cerco pace
tra il rumore di
queste spade
ferraglia appuntita che
taglia le carni. Pace,
cerco pace su questo
sentiero impervio,
su rovi di more acerbe
tra aghi di pino
conficcati nei miei
piedi scalzi.
E pace cerco 
per questi morsi di ventre
che spezzano in due
che annullano il respiro.
Un ristoro cerco
per quest'anima esausta
pensando ad un telo d'oro
all'amore che mi devo
al perdono che devo a me
per il tanto male che
m'incuto. E questo fuoco
m'arde e non sono fachiro,
sui carboni ci brucio.
Voglio pace...per me...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 269 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Tonino Fadda
# Tonino Fadda 07-01-2022 15:00
Visti i toni accesi che non ammettono repliche, ti auguro una equilibrata serenità Bravissima
genoveffa frau*
# genoveffa frau* 07-01-2022 16:19
Troverai certamente la pace che cerchi cara Giò,
la famiglia sarà la panacea per ogni male,
un abbraccio da
Genè

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.