Nel telaio dei sentieri
attraverso senza meta
distorte linee in fuga
deliniandomi al disegno
di un simmetrico destino
nei vissuti trasversali
come curve policentriche
di un sentire individuale
che non trovano tangente
nell'espresso o nei silenzi
che scandiscono presente
dove mente mente spesso
producendo finta gioia
progettando coni d'ombra,
astratte proiezioni,
paralleli passanti
e futuri obliqui,
spiragli di pace
tra vortici d'aghi
che pungono a viso scoperto
e difendo nel mio cerchio
cercando il raggio attuale,
qualche senso d'agire
dalla base alla diagonale
trascinando passi pesanti,
due avanti, uno indietro,
uno avanti, due indietro,
senza mai arrivare al vertice
dove l'aria tenue circonda

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 31-12-2020

Questo autore ha pubblicato 52 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
+1 # Simone 05-05-2021 06:00
Se posso direi accentrata su te stesso
mi é piaciuta molto Manuele
Manuele*
# Manuele* 05-05-2021 08:01
Si poi come scrivo sul finale, è un cammino circolare che non ti porta da nessuna parte. Bisogna aprirsi a sentieri aperti, condivisibili, uscire dal proprio isolamento, anche introspettivo. Grazie Simone

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.