Qualcosa .......

qualcosa di peggio della morte ....

non essere amati ed amare 

nel sogno dell'amore che il tempo non dissolve.

Questa bufera che l'io  non scusa 

la vita mia rinnega.

L'amore è respiro...

è l'aria che aiuta il domani.

Il cuore non si offre,

nelle sofferenze del domani,

ma nella gioia dell'oggi. 

I sogni....

svaniscono in questa vita reale 

con la brutalità che la coscienza non trova.

La luce è solo il giorno 

nelle notti senz'anima .

Il silenzio del buio

chiede la  luce di un amore vivo.. eterno...

che perseveri per non cadere nel baratro dell'oscurità.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Luigi Castiglione*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2020

Questo autore ha pubblicato 22 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Rivedrai la luce

ed i raggi del sole

bagneranno le tue mani tremanti

lavando via lo sporco

della paura che ha reso tetro

il tuo passaggio nel mondo

bagnati di quella luce pura

ci sarò anch’io sotto quella cascata

di luce, ci rivedremo nell’espiazione

ultima di un dolore inflitto.  

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Enrico Barigazzi  

Questo autore ha pubblicato 127 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E ti immagino
nella tua quotidianità
emozionandomi
al sol pensarti
appena sveglio
col tuo caffè.
Miri il giorno
ti mostra
nuovi progetti,
nuovi obiettivi.

Delineo
con la mente
i tuoi passi
in una vita
sorretta da musica e poesia
pensieri e parole
che come aghi
mi trafiggono
anima e cuore.

Rivivo la tua pelle
e un brivido
mi percorre
la schiena.

Nutrimento per me
ogni tuo sorriso
che per quanto raggiante
e altresì addolorante
per la sua assenza
al mio guardo.

Culla il suono
della tua voce
l’anima mia scossa
da ricordi rimbombanti.

Turbata dal risuono
delle tue parole
che davano vita
ai miei silenzi.

Scossa dal mare
dei tuoi occhi
che davano voce
ai miei pensieri.


Ma
il solo immaginarti
ancora qui
davanti a me,
il sol sentirti
dentro me,
mi lascia basita.

Tu
il solo capace
di darmi
nel medesimo istante
vita e morte.

Tu mia roccaforte
tu mia strana sorte.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



«Sono chiari i nembi
e chiaro è il sentire
nel mattino che dal principio
nel calar del sole
va a dormire»

E quando la notte boreale giunge
nella costellazione d’Auriga
m’appare il tuo volto
e i sogni di rinnovano nell’inverno
frantumandosi nell’universo pieno di te
che mi sorridi
nel viaggio mio più intenso
per raggiungerti tra le stelle
testimoni d’un grande amore,
il nostro.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giancarlo Gravili  

Questo autore ha pubblicato 172 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sorrido a fior di labbra,
di colorata emozione!
Ed è una lene poesia
stampata sull'indole
del mio cuore,
una briosa gioia
racchiusa in una goccia
di pura rugiada,
che gaia e fioca
posata lieve sui petali
dei miei sentimenti fioriti,
mi inducono in un bel stupore
che tinteggia con subissi di sogni che investono la mia anima
tenera e delicata,
con un vortice
di melodiosa passione
in cui mi perdo
a occhi arresi,
per rapire il mio sentire,
privandomi del respiro,
per poi esprimere
questo nuovo sentimento attraverso le mie sensazioni,
che resteranno solo mie.
Oh illumina,
seppur minuscola come sei fresca rugiada
tanto bella e profonda,
il mio blando cuore tremante
e impaurito al sol scoprire,
l'amore che non confesserò mai alla luce del sole!
Ma lo custodirò nel segreto,
nelle viscere della terra
dove il fuoco antico della vita
non possa mai estinguersi.
E con esso anche
il fiore dell'amor segreto,
che curo per te!
Sorrido,
tra le sincera lacrime
che per te in silenzio dono
alla notte insonne,
per concepire con la fantasia
inventando i colori
del tuo bel viso
quando esprime il tuo cuore,
per farsi ammirare dolcemente
arrossendo io a mia volta
al sol pensiero,
che non sarai solo illusione.
Disegnando nella memoria
i tuoi occhi belli
che sanno guardare
con sensibilità oltre l'oltre, sognando la tua voce
che sa parlare d'amore
in quella lingua creata
da puri sentimenti,
e le tue mani,
oh le tue mani che saprebbero dare fregola e riparo
in quel conforto magico
alle mie mani,
così incerte e vaganti
donandomi un autentico
brivido di felicità,
lasciandomi fluttuare
d'amor in esso.
Ma, chimera sarai
e resterai tu per me,
poiché troppo piccola
io son per te
mentre tu,
troppo grande sarai
e resterai per me,
ma nel nome
del mio cuore prostrato per te
ti amerò in segreto,
in disparte per sempre!
E tu,
non lo saprai mai.
Resterò all'ombra della tua ombra nascosta intimidita,
velata nella nostalgia
di quell'incantevole malessere che ha come nome
il tuo bel nome!
Un bacio del cielo
che non pronuncerò mai.
Ma, che resterà scolpito
per sempre tra le pareti
del mio essere
adorandoti
come una croce di salvezza,
anelandoti
come una goccia di salvezza,
ambirandoti
come una corda di salvezza, quando sarò sola
in balia della mia
sconfinata malinconia
per rievocare dentro me,
che solo tu sei riuscito
a incastrarti perfettamente
con le tue
inesauribili note dedicate
al mondo dei sensibili,
negli interstizi
delle mie percezioni
fondendoli interamente,
con l'oro del tuo nobil animo
per elargire fino
nell'intimo del nocciolo
di ardimento mio,
Ia gemma preziosa del cuore,
il mio amor per te!
E sarà segreto per sempre,
finché quel mondo
racchiuso nel mio petto
esisterà nel seno della mia vita che pulsa emozione per te
in ogni istante
che la mia anima ti amerà,
in quel bellissimo
segreto d'amore,
resterà per sempre.
Sarà sogno supremo.
Splendi in eterno
mia dolce rugiada d'amore
e fammi vibrare ancora
ammirandoti da lontano,
nel silenzio
di un bellissimo segreto,
e sarò tua per sempre.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giuseppe Buro  

Questo autore ha pubblicato 63 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Non dimenticare mai
quella lanterna preziosa
che per illuminare il tuo cuore
un giorno primaverile ti donai, riscaldando con l'essenza
del mio essere
il grigiore dei tuoi giorni
all'ombra della tua tristezza,
non dimenticarmi.
E non dimenticarmi,
quando mi volterai le spalle
chiudendo gli occhi al passato,
e soffiando sulla sua fiamma spegnendo quell'amore
per la quale hai vissuto
una nuova stagione
colma di pace, brio e felicità
che ti hanno salvato
dalla fossa interiore
ove hai sepolto
tutte le tue speranze
nel dolore assordante
della caparbia rabbia,
nella quale affogavi te stesso,
ed io ti ho soccorso
come un angelo custode!
Non dimenticare che,
nella scoperta
delle nuove emozioni
che or colmano
il tuo cuore colorandolo
di nuove tonalità dettate dall'istinto imprevedibile
che gonfia il tuo volere
come una mongolfiera in fiera,
lo lasci volare alto
nella volta celeste
della tua anima
che credevi persa
nelle acque immote,
intorpidite dai vecchi tormenti che affliggeva il giardino secco della tua terra fatta
d'anima opaca e sola
sbiadita nei lamenti
dei tuoi stridori,
l'abbandonasti senza scrupoli,
ed io la trovai
come una rosa
nel mare in piena tempesta,
curando la sua essenza
da tutte le sue cicatrici,
leccando le sue spine
non curandomi di ferirmi
insieme a te!
Ti prego, non dimenticarmi mai
in un'altra occasione
che or ti rapisce lontano
senza conosce il suo bene
nel suo miele,
anche se il suo di sapore
è amaro al mio palato
mentre assaporo il dolore
delle mie lacrime d'addio
che mi hai lasciato
come crisantemo alla sua tomba
per commemorare quel che fu , non dimenticare mai, ti prego,
ciò che è stato fatto
per amor per te
perché la luce
puoi anche spegnerla tu,
ma l'essenza dell'olio magico creato dal vero amore
non te lo donano mai tutti
devotamente solo per te,
e or ormai mi basta sol questo.
Non dimenticare mai.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tornai ove l'om s'abbandona
Alla verde brezza d'estate,
Tra dorati lidi di viridi sospiri.
M'immersi nel silenzio d'una voce:
Fresco fruscio di mille parole.
Cadde una stella ninfata
Dall'aurea stirpe di Morfeo,
Placandosi sulle rive del tempo,
Per mostrar come candida seta
Sua grazia di camelia ,petali di perla,
Su limpidi specchi di Bianca memoria.
Tra profumi di ricordi,
Tra dolci sussulti d'ombre marine
Riconobbi i segni dell'antica fiamma.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alessandro Pagni  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Baciami.
Baciami con tutto l'amore
che ti esplode nell'anima,
Baciami fino a quando
la notte incontrerà
le prime luci dell'alba,
baciami con tutto te stesso! Avvolgendo d'invidia
le onde del mare
che tentano di separare
i nostri corpi abbracciati
e sospinti dalla bramosia
di passione l'uno verso l'altro!
Baciami, baciami intensamente fino a sputare l'anima dal cuore.
Kiss me, my love
Kiss me, forever!
Fino a quando resisteremo
in questa tempesta d'amore travolgente e passionale
come non mai.
Kiss me, forever.
My love, fino a dimenticarci
che non siamo fatti
solo di carne e ossa,
ma solo di anima e amore!
Solo venustà ed emozione,
solo cuore e sensazione.
Kiss me,
solamente fino a quando
il cuore batte come
un tamburo pazzo!
Baciami amore mio,
baciami fino all'ultimo
verso d'alito che ci rimane.
Kiss me, forever my love!
E sarà immensurabile sentimento
che brucia nella voglia di amare. kiss me è sarà per sempre
amore vero il nostro,
oh dolce my love!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Apparse agli occhi miei parole tue
mascherate con risate, ma dure
a gelarmi l’anima.

Increduli nel sentire il tuo esitare
nel credere al mio parlare
vestito di sola lealtà.

Accusata di falsità
a discapito della promessa
di reciproca onestà.

Incolpata di separare
l’anima mia in due identità
per importi l’indesiderata presenza mia.

Dubitar di tante puoi
ma non di me
non di noi, mai.

Mai potrei tradire la sincerità
delle nostre anime che incontrandosi
un incastro amoroso hanno concretizzato.

Dagli spalti cori d’amore
incitavano il tuo cuore
a seguitare nel farmi innamorare.

Corridore l’anima tua a gareggiare
ha eliminato ostacoli d’ogni genere
vittoria la tua come trionfo mondiale.

I nostri sentimenti sul podio stavano
indossando con dignità
libertà d’essere, sincerità spudorata,
amore incondizionato… le nostre medaglie.

Ora costretti a vivere in panchina
scelta tua, non mia
io ora e sempre vera, tu chissà!

Credere di vedermi sotto mentite spoglie
pensiero tuo, lontano dalla mia essenza
e il tuo dubitare squarcio nel mio cuore
da sanare pronto però ancora ad amare.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Giù, sotto
Cercando ti accarezzerò
Ti vivrò nel...
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: fabio brogini  

Questo autore ha pubblicato 282 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La notte tacita
avvolgeva
il nostro nido
mentre il mondo
fuori
andava da sé.

Distolta
dalle prime
luci dell’alba
ancora mi ritrovai
legata a te.

Il mio braccio
sul tuo petto…
il tuo
attorno
al corpo mio
a stringermi.

Né la notte
né il sonno
ci separarono.

Destandoci
la tua bocca
cercò la mia
ricevendo così
la vita mia
un nuovo sapore…
sapore di felicità.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ti prego, no! Non mi cercare!

Se hai un briciolo di pietà,

di compassione,

non riaprire la ferita che ho nel cuore

ho sofferto troppo per amore

questa volta potrei . . . anche morire!

E' stata dura andare avanti

fingere di vivere . . .

dimenticare,

mi è sembrato quasi d'impazzire

non poterti più abbracciare

sentire il tuo profumo

il tuo sapore.

Un incubo tremendo, senza fine

una follia, una pena immane.

Come potevo farti del male

negarti la vita che volevi

impedirti ancora di volare

io che ti volevo tanto bene

così . . . ti ho lasciata andare

tarpando con forza le mie ali.

Mi sono accontentato di strisciare

di vivere in penombra, senza rumore

con la morte chiusa dentro al cuore.

Ho affidato al tempo il mio dolore

gli ho chiesto di non farmi più soffrire

di lenire presto le mie pene

ma le preghiere sono state vane

fissa nella mente sei rimasta

insieme alla speranza di un domani.

Ho passato insonne molte notti

per evitare sempre di sognarti

ma pure quando stavo ad occhi aperti

splendida nell'ombra mi apparivi

e la mente ancora mi turbavi.

Non so se ti vedevo o ti sognavo

confondevo i sogni coi ricordi

a volte dubitavo che esistevi

quasi fossi solo  un'illusione.

Ora che ho trovato la mia pace

che so per certo che non sei più mia

e non sei stata neanche un'utopia

voglio pensare che sei morta allora

quando ti amavo e tu . . . mi amavi ancora

Per questo oggi ti prego:

No! Non mi cercare!

Questa volta potrei . . . anche morire!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio Franzé  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La vita mi chiama, anche durante questi giorni così difficili per tutti. Mi dice che ci sarà ancora un tempo per me, per noi. Che ci saranno ancora i tuoi abbracci, i tuoi baci, il tuo corpo e non solo questa immagine distorta che vedo attraverso il telefono. E voglio crederci… La vita mi chiama, anche durante questi giorni così difficili per tutti. Mi dice che ci sarà ancora un tempo per me, per noi, anche se è dura non sapere quando accadrà… ma ho fiducia, perché non posso fare diversamente, perché me la danno le tue parole, i tuoi messaggi. La vita mi chiamerà, e io, noi, saremo pronti a prendercela tutta.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Biagio Banigi  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Amava accarezzare
coi suoi occhi limpidi
la mia pelle dolce miele,
per poi soffermarsi
col suo sguardo languido
sulle mie mani mentre
vanno in cerca delle sue,
così forti e rassicuranti,
un ricercare quasi disperato
per dissetare la mia anima
da quel vuoto
che mi riempie il cuore,
quando non sono di fronte a lui!
Amava sorridermi,
poiché era consapevole
di essere primavera esplosa
nei miei giorni plumbei.
Primavera dalla pura
essenza d'amore,
che solo lui sapeva esercitare
solo quando l'eternità
dei suoi battiti d'emozione
sapevano cingermi le mani,
per attirarmi a sé fermando
il tempo in quel silenzio
che parlava al cielo
di un amore etereo
quanto tenero,
che solo il vero amore
poteva provocare,
intrecciando i nostri destini
sigillandoli con la carezza potente delll'universo intero
nello scrigno del tempo,
affinché possa vivere
per sempre
il fiore di questo vero amore.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.