Nel freddo gennaio fiorisci ,

le guance rosee

e la bocca rossa di rosa ,

il tepore dei tuoi occhi di sole

mi scaldano l’anima inquieta

 

Verrà l’aprile festoso ,

primavera , di te gelosa ,

verserà lacrime di pioggia.

 

Poi, maggio e le rose per te ,

le dita ferite da spine feroci

una goccia di sangue ,

rosso di rosa.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Vittorio  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Demetrio Amaddeo*
+1 # Demetrio Amaddeo* 18-01-2015 19:30
Per la miseria che POESIA!!!
profonda, musicale, elegante
è proprio la massima espressione di poesia
poesia da inserire nei programmi scolastici
sei veramente un bravo POETA Vittorio!
Quel rosso di rosa poi è una chicca geniale...
nabrunindu
+1 # nabrunindu 18-01-2015 20:35
molto bella, vittorio, si sente già aria di primavera...
Anna
+1 # Anna 19-01-2015 12:17
Bellissima poesia dal profumo molto romantico!!! Complimenti!!! :-)
Vittorio
+1 # Vittorio 19-01-2015 19:53
Grazie a tutti per l' apprezzamento. In questo mondo di tragedie e di follia, solo i fiori e la natura ci possono consolare.

Vittorio
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 22-01-2015 07:58
I fiori d'inverno sono molto più belli di quelli d'estate perchè sono rari, molto bella.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.