Introduzione
L'asceta buio tempio
Innegia salmi -
Tempora invernale.
La merla triste colle
passa e fugge
ad una estate buona
Scende la neve bianca
Sopra i silenzi -
Il custode sospira.

I


Il sacerdote - è sera
ripeto il nunzio,
cantando salmi vive!
Così sotto il monte -
crepuscolare -
la lode bianca sale!
Tutto il giorno salmeggia...
Amen e Amen!
- Poco prima di Pasqua.
La rana nel rio
gracchia è sera
in pianto è là: Ermione,
che ci vuole bene ben
per una stagione
é vita e fuori: è calor!

II


Al tramonto del primo giorno
di primavera mentre iIl nunzio
si prepara operoso
al rito buono della parasceve
tramandato nelle generazioni
cola Parola di Pace e perdono.
Gli angeli lo aspettano in cielo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 107 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.