Pianure d’erbe verdi, del colore di girasole

aiuole di mandrie, di greggi con prole,

ogni anno cercano di cambiarti colore.

Il male che fai alla mia amata Terra

attraversa il mio cuore,

scavando dolore nella mia anima.

Che tristezza il mio muscolo di carne

la ricerca di armonia che ripongo in te Madre,

oggi si muta in rabbia.

Paradiso di cenere deserto, fiume rosso di sangue

la mia cara Terra!

Quelli che disprezzano non provano Amore

quelli odio e rancore hanno nel cuore

Quelli che non son degni di metter piede

nella mia amata Terra.

non hanno rispetto, non hanno riguardo.

Tu infiammato criminale di fuoco

meriti di bruciare il tuo corpo,

la tua anima all’Inferno!

Nessuno deve avere compassione

sei un essere immondo, vivi col tuo rimorso

che ti insegue giorno dopo giorno,

fantasma della tua stessa ombra.

Figli della mia cara Terra

neanche una casa per piangere

il vostro dolore,

con le vostre lacrime intingere

le ultime foglie,

fare dono d’acqua

a ogni nuova fronda

mentre io mi piego e asciugo

il mio sudore di lacrime amare!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonietta Angela Bianco BGrZv*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 25-07-2021

Questo autore ha pubblicato 31 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

genoveffa frau*
# genoveffa frau* 01-09-2021 23:30
Sono esseri senza scrupoli e meriterebbero un castigo adeguato al danno e al dolore provocato alla terra e ai suoi elementi distrutti, agli uomini , ai poveri e indifesi animali.
La terra seppur con dolore si rialzerà e rifiorirà a dispetto dei distruttori ! Bravissima Antonietta!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.