Il mondo è volontà e rappresentazione

dicono; “da casa mia cosa vuoi sapere?”

Dicono lavora ma a che pro l’azione?

Mi chiedo se valga la pena per vedere.

Un ritorno che chiama giocoso

l’uroboro che conduce ascoso

dalla melanconia all’amor per il fato

al concetto che in casa sto bene

nonostante i passanti ed il loro iato

passanti drogati e lavora si ma fallo bene

intanto lavoro per studiare il baffone

ma lavoro e quindi niente Fone

Ma per favore! Il tempo riverbera

nel contemporaneo uno spirito effimero

che del bene conosce e serba

a sé il tempo migliore e quel crine femmineo

Non creder che il tempo sia passato

ad ogni incidere si fa mia la linea di fuga del pathos

Un incedere lento ma gratificato

Un lavoro di sintassi e sintagmi

sapientemente intrecciati al caso

come l’eruzione dei vulcani ed i loro magmi

si solidificano lasciando al conoscibile

l’essenza anch’essa mia ma incredibile

Diviene fatto e quindi morale

non lascia niente al caso invece demorde

della logica la sua condotta mentale

tracciando segmenti su queste corde

e son tracciate da infinite dita

che modella la materia fino a darle vita.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Domenica agli albori dell’estate  
e il gioco fra le parti
quasi incredibilmente si trasforma,
proposte corteggianti
ma prima parolacce son volate,
bastoni da mattina a notte fonda,

attacchi sia frontali e poi di sponda.

E lei che fa le fusa ma respinge,
non si fa catturare,
lui prende carta e penna e sul portale
compone versi ad arte e la costringe,
a non esser più sfinge.
E su quel club lontano dagli sguardi, 
solo belle parole,
le foto da mattina fino a tardi,
lucenti e profumate come il sole.

Capelli rossi intanto fanno fiamme,
son mossi, oppur raccolti    
in trecce e poi vestiti provocanti,
sospiri conturbanti,
l'incanto di pensieri disinvolti,

discorsi articolati si fan sciolti.

E lui poeta dal verso regale,
quel magico momento,
le muse tutte intorno per donare,
parole trasportate da un bel vento.


Nota: poesia scritta in collaborazione con l’autrice Anais


                          

                      

                             





 





1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aug94  

Questo autore ha pubblicato 39 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La terra è secca e di notte si scrive
la parola la quale è ormai inaridita
sembra tutto un difficile suono ferreo
da ascoltare in silenzio argenteo
mentre tutto intorno - uomini albero -
sembra un martello che smuove
antiche ruote d'acciaio in tanti istanti
come in un museo di treni a vapore
poi tutto d'un tratto come subitamente
dopo spari, apparì (e come?) d'un tratto
il silenzioso suono delle posate:
una tavola imbandita a festa.
Ed il sole brillava come prima:
era di nuovo giorno. Il primo dell'eternità.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Buon martedì 31 maggio 2022 a voi e famiglia,

amici, amiche, familiari, parenti e conoscenti

vicini e lontani,

reali e virtuali!

 

Che la fine di maggio sia anche

la fine delle nostre sofferenze,

dei nostri dubbi, delle nostre paure,  

di tutto quello che ci ha angosciati!

 

Non abbandoniamo i nostri progetti,

l’amore per la famiglia,

la fede in Dio,

la speranza di un futuro migliore!

 

Se qualcosa ci turba,

ci fa soffrire e va storto,

non bestemmiamo,

non lasciamo che ci crolli il mondo addosso!

 

Non diamo la colpa a chi non c’entra niente,

a chi invece di noi voleva altra gente,

più capace, più ragionevole,

più cristiana, meno serpente!

 

Fermiamoci e ragioniamo, in questi casi,

plachiamo la nostra ira,

quietiamo la nostra anima,

disarmiamo il nostro spirito ribelle!

 

Domani arriva giugno da noi amato,

ci porterà al mare, finalmente,

soltanto gioia e tanto divertimento,  

un messaggio di speranza: buona vita a tutti!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 101 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono senz'altro canzoni
Le note
di questo pettirosso
che sull'ali di primavere
sono lire e chitarre
dal popolo
in basso cantate
ma più canzoni e più alte
di quelle basse
sono le poesie
e son io che canto
alle Pleiadi
chiedendo:
Voi forse siete nuove?

In questa notte
che si è accompagnata
dal canto del pettirosso
in questa sera
ormai si sentono lontani
bramiti che si effondono
nel vento in gran numero;
odorano di schiuma e muschio.
I pargoli dell'asilo
corrono senza pensieri
nel vento in gran numero -
parole e cipressi
monti e freschezza.

E' la poesia il canto
che l'anima eleva.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

L’amicizia non è un sogno,

e neanche una gran bella invenzione,

è un cucciolo dinoccolato che ci apre

i cancelli di un’altra vita, 

emerge sicura e orgogliosa

con autorità ci guida in fila indiana,

verso i crepuscoli della felicità

si sacrifica e ci accompagna,

approfitta e trafigge il cuore!!

  Dall’amicizia ho imparato,

ad essere più furbo e intraprendente,

con istinto innato alla prima occasione,

radunarci al richiamo per una sana amicizia!!

L’amicizia, è una gran bella scusa,

per capirci senza il bisogno di dover spiegare,

 consegnarci tutti i segreti

è il permesso di trascorrere

un’infinita amicizia

che trasporta ad occhi chiusi,

ad una velocità che non conosce istruzioni!!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ampiamente dimostri di meritare le pulsazioni,

 del mio cuore, ora godiamo soltanto pace,

nella nostra relazione si intrattiene la sincerità,

a te, il mio più vivo ringraziamento,

se con garbo abbiamo superato il passaggio,

nel tentativo di comprenderci,

abbiamo in mano una poesia

dovremo muoverci a gustarcela

prima che si ripresentino le medesime difficoltà!!

A te tutta la mia gratitudine,

per il modo naturale di esprimer la tua felicità,

non fai che nutrirmi, e di farmi tanto bene

non fai altro che aiutarmi,

con delicatezza mi consenti sentimenti

permanenti e fondamentali per collaborare

con rinnovato entusiasmo

apprezzando l’immenso valore,

della nostra laboriosa amicizia!!

 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

Non potrei mai definirti amico senza cuore,

se pulsi di sentimento e di umanità,

sei ogni giorno al mio fianco con gratitudine,

da non sembrar vero,

ti confermi mio amico, nel mio cuore solitario,

 quando c’è bisogno tu ci sei sempre,

ogni tuo gesto ruota attorno al mio benessere,

sempre squisitamente disponibile per raggiungermi,

e orientarmi verso la tua gioia, la tua contentezza,

sempre corretto per farmi vivere agiatamente!!

Sempre d’accordo per quanto riguarda,

 le nostre prestazioni, sempre

meravigliosamente in perfetto equilibrio,

sempre grazie all’azione energetica

della nostra ben salda amicizia!!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Caro amico che mi stai sempre vicino,

ora accanto nel momento del dolore,

sei venuto per spiegarmi che ti sei affezionato,

favorevole a qualsiasi prezzo,

determinato nell’accompagnarmi

 sempre mio fedele alleato!!

Ti intristisce se non va bene il mio benessere,

se non gareggio alle partite settimanali,

se mi menzionano per la mia stupidità,

a loro non rivolgi più il saluto,

e vieni subito a stringermi la mano!!

Il tuo interesse e la tua passione,

son qualcosa che durerà tutta la vita,

sai bene che la tua calda amicizia,

mi aiuta a superare

l’ultimo posto probabilmente alla deriva,

in questo splendido e incantevole mondo!!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tonino Fadda  

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Come se niente fosse...
E furon piene.
Or fiore sboccia
in nuda terra.
Di te
silenzio,
quiete nel manto verde.
E cime innevate.
E ogni cosa parla
nel vento nuovo,
in quello che fu.

Come se niente fosse
ti sento
ovunque tu sia,
ovunque lo scricchiolio d'un ramo
segna passaggio,
nel cinguettio del mattino
nell'assonnato dormire
del crepuscolo,
nei grilli della notte.
E...

Come se niente fosse
ti prendo per mano
in questa meravigliosa vita.
Oggi e sempre,
senza assenze
saremo amici.
Semplicemente
Amici Unici.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giancarlo Gravili  

Questo autore ha pubblicato 201 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vicino alla dimora del serpente
c'erano alcuni massi mossi dal tremore
intorno fuoco primigenio e due o tre persone
che intagliavano le pietre di felce con dolore.

Le difficili lame scheggiate al ferro
sono lacerate ed i figli guardano
quegli antenati lavorare la dura pietra
ed erano in tanti insieme che lavoravano.

Si trattava di selvaggi era l'età della pietra
il tempo della sera si dilungava per ore
ed ore che raccontavano favole

ed erano persone operose intense nel lavoro
come quello dello scrittore che con selce
scolpisce dolci parole che nel tempo assaporo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ricordati figlio
Che è tumultuoso il vino
- bevilo adagio - 
Come una tempesta
in un bicchiere d'acqua,
la barca di Pietro.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo è vita: un correre dietro al vento...
Acquisire intelligenza e Sapienza
Lasciarla per l'eternità al momento
Ricercar per infin aver conoscienza

E virtute che al cor lieto si dona
non altro o poco diverso da qui dì!
Il sole elleno che patria perdona
che vinse per sempre scilla e carridì.

Ora al paco nutrimento e vanità
Sa che la terra si fonda su questo
Su noe e salomone in parca quantità

Sì al buon vino ma troppo fa mesto
all' incenso che profuma santità
chi vuol esser lieto sia, sì! ma presto!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fone  

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

  il naso rosso, per la pallonata di ieri sera.

In testa non mi entra la poesia, da recitare  a scuola

esco di casa, coni il libro aperto, per studiarla un po’

ma, appena incontro i miei amici, mi dimentico della poesia .

Cavoli, la poesia, l’avevo proprio cancellata via

per strada, si avvicina uno, che abbiamo battuto al pallone

ci insulta, ladri , perché il rigore di ieri sera non c'era

mentre il fiocco sul grembiule mi cade, perché non era legato bene

mentre lego il fiocco, si avvicina uno, sfidandoci al pallone questa sera

ma cavoli, la poesia, l’avevo proprio cancellata via

ci mettiamo d’accordo per il numero delle figurine, e le sostituzioni

poi con Giorgio, il mio terzino, parliamo di tattica e chi va in panchina

poi, mi viene in mente la poesia ,che dovrò recitare  stamattina

cavoli la poesia l’avevo proprio cancellata via

 chiesi a Giorgio se me la recitava, e tutto ad un tratto divenne di un colore strano

e allora lui mi dice

cavoli la poesia ,non me la sono ricordato anche io

recitavamo la poesia, io me la cavavo, Giorgio era una frana

allora decidemmo di scappare via, ma poi non so perché

ci siamo trovati in classe, con la paura della poesia

cavoli la poesia l’avevo proprio cancellata via

dopo qualche minuto, il capoclasse grida, tutti in piedi, entra il professore 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: nicodemo Vetere  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

VIPERA SILENZIOSA

SSSSS ...

È IL SUO SUONO:

LO RICONOSCO DAL SUO SORRISO.

ATTENTA!

QUESTA VIPERA T'AVVOLGE,

MA NON T'ILLUDERE:

SORRIDE PER DIVORARTI.

I SUOI BACI SONO ACIDI,

PEGGIORI DI QUELLI DI GIUDA.

GUARDATI

E NON ABBASSAR LA GUARDIA.

PERCHÉ FINGE DI ESSERE INNOCENTE,

SOLO PER CONFONDERE

LA SUA PREDA. 


C. Lita on Twitter:

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fabiana Rodrugues Li Calsi  

Questo autore ha pubblicato 7 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.